Header Ads

Analisi tecnica sul bilancio 2013/14 dell'Olympiacos FC

Dai numeri del bilancio 2013/14 di Olympiacos FC, pubblicati sul sito internet, emerge che l'amministrazione del club è riuscita a conseguire un utile prima delle imposte di 7,8 milioni di Euro, grazie all’aumento dei ricavi e alla gestione straordinaria positiva. Tuttavia, i costi del club sono aumentati in misura percentuale superiore all’aumento percentuale dei ricavi.
I risultati sportivi continuano ad essere positivi, con la vincita del campionato e l’accesso agli ottavi UEFA Champions League.

Olympiakos.

Olympiacos FC è una società polisportiva, cui fa capo l’omonima squadra di calcio. Inoltre, la società gestisce anche la squadra di basket; e altre squadre sportive, come pallavolo femminile e maschile, pallanuoto maschile e femminile, nuoto, atletica e altri sport.
Olympiacos FC è stata fondata nel 1925 ed ha sede al Pireo, in Grecia.

La Proprietà.

Dal giugno 2010, l'azionista di maggioranza di Olympiacos FC, con il 67% del capitale, è Evangelos Marinakis, che, nel giugno 2010, partecipò all'aumento del capitale sociale, in base a un accordo col vecchio Presidente Socratis Kokkalis.
Dal punto di vista sportivo, durante la presidenza Marinakis, l’Olympiacos, ha vinto i titoli di campione 2010/2011, 2011/12, 2012/13, 2013/2014 e 2014/15 e ha vinto anche la Coppa di Grecia durante il 2011/12, 2012/13 e 2014/15.
Marinakis è stato Presidente della Super Lega e vicepresidente della Federazione Greca di Football per un anno, nel 2010.
Nel mese di maggio 2014, Marinakis è stato eletto Sindaco del Consiglio Municipale del Pireo con più del 50% dei voti.
Marinakis è anche Presidente del Consiglio di Amministrazione della società di trasporto internazionale “Capital Product Partners L.P.”, che da marzo 2007 è quotata nella borsa valori americana Nasdaq (Nasdaq: CPLP). E', inoltre, Presidente e Direttore del “Capital Maritime & Trading Corp.” fin dalla sua costituzione. Egli partecipa anche in altre imprese a conduzione familiare e dispone di significativi investimenti nei settori dell'energia, dei trasporti e nel settore immobiliare.
Sul sito del club si legge che attraverso l'Olympiacos FC, così come in privato, il signor Marinakis ha realizzato importanti progetti nel campo del sociale. Nell’ottobre 2013 l'Olympiacos FC ha annunciato la sua collaborazione con l'UNICEF per finanziare il progetto di vaccinazione di 50.000 bambini in tutto il mondo. Marinakis ottobre 2013 l'Olympiacos FC ha annunciato la sua collaborazione con l'UNICEF per finanziare il progetto di vaccinazione di 50.000 bambini in tutto il mondo, Marinakis sostiene finanziariamente la gestione del museo Kazantzakis a Creta e altre iniziative come il riacquisto da privati del debito pubblico greco attraverso la ONG "Greece Debt Free".

La Relazione della società di Revisione.

La Relazione della società di Revisione Deloitte, contiene dei richiami di informativa relativi all’esito di alcuni contenziosi.

La Gestione Economica.

I Ricavi totali sono stati pari a 92,15 milioni di Euro e segnano un incremento del 47,30% rispetto al 2012/2013.



Il fatturato 2013/2014 è stato pari a 90,36 milioni di Euro e registra un incremento del 47,3% rispetto al 2012/2013, quando toccò la cifra di 61,35 milioni. Il fatturato 2013/14 dovrebbe comprendere 27.406.000 Euro per la UEFA Champions League; invece, il fatturato 2012/13 dovrebbe comprendere 23.246.000 Euro per la UEFA Champions League (€ 24.444.000 nel 2011/12) e 524.738 Euro per la UEFA Europa League (€ 1.188.303 nel 2011/12).
Molto probabilmente all’incremento dei ricavi dovrebbe aver contribuito la plusvalenza derivante dalla cessione di Konstantinos Mitroglou al Fulham.
In ogni caso, sembra permanere l’importanza che ha per il fatturato la partecipazione alla UEFA Champions League.
Gli altri proventi di gestione ammontano a € 1,8 milioni (€ 1,2 milioni nel 2012/13).

I Costi totali risultano pari a 77.99 milioni di euro con un incremento del 51,97% rispetto al 2012/2013.
Nel dettaglio i costi attribuibili alla gestione caratteristica della squadra di calcio ammontano a € 70,51 milioni (47,5 milioni nel 2012/13), mentre gli altri costi operativi, come le spese amministrative, sono pari a € 7,5 milioni (€ 3,8 milioni nel 2012/13).

Il Risultato operativo è positivo per € 14,16 milioni; segnando un incremento del 25,95% rispetto al 2012/2013.

La gestione finanziaria risulta negativa per € 10 milioni, nel 2012/13 era negativa per € 119.629,89 (€ 365.440,48 nel 2011/12). Tra gli oneri finanziari figura al svalutazione per 9,9 milioni di Euro del valore delle partecipazioni in società collegate, allocate tra gli investimenti finanziari.

La gestione straordinaria ha determinano un impatto positivo per 3,8 milioni di Euro, nel 2012/13 il risultato era negativo per € 11.052.773,13 (€ 5.451.173,95 nel 2011/12).
E’ stato effettuato un accantonamento a un accantonamento a fondi rischi per 6.780.000 Euro.

Il Risultato prima delle imposte è positivo per 7,8 milioni di Euro (€ 68.295 nel 2011/2012).

L’Attivo.

Il totale dell’attivo fornisce notizie circa i beni a disposizione della società.
Per quanto riguarda il bilancio 2013/14 dell’Olympiacos FC, il totale dell’attivo ammonta a 78,9 milioni di Euro (€ 56,1 milioni, nel 2012/13) e risulta in aumento del 40,6%. Gran parte dell’aumento è dovuto all’incremento del valore contabile netto della Rosa giocatori.
La struttura dell’attivo è influenzata dall’elevata incidenza della Rosa giocatori per il 48,7%.
La voce riguardante gli edifici e le strutture presenta un valore contabile netto di € 702.909,12 ed un costo storico di € 1.955.342,06.
L’importo delle immobilizzazioni finanziarie ammonta a € 12,5 milioni e rappresenta il 15,9—5 dell’attivo.
I crediti pari a € 17,1 milioni € 22,1 milioni nel 2012/13) incidono sul totale dell’attivo per il 21,7% (39,4% nel 2012/13).
Le disponibilità liquide sono pari a 2,37 milioni di Euro, mentre nel 2012/13 erano pari a 2,5 milioni di Euro.

Il Valore della Rosa.

Il Valore contabile netto della Rosa dei giocatori ammonta ad Euro 38.471.538,82 (+43% rispetto al 2012/2013). Il costo storico relativo ammonta a 67,02 milioni di Euro (€ 48,88 milioni nel 2012/2013) e segna un incremento del 37,1%.
Il fondo ammortamenti è aumentato a € 28,5 milioni da € 21,98 milioni.

Per la stagione sportiva 2013/14, tra i principali Acquisti figurano: Marko Scepovic (FK Partizan Belgrado); Sambou Yatabaré (SC Bastia) e Gaëtan Bong (FC Valenciennes).
Tra le principali cessioni figurano: Konstantinos Mitroglou (FC Fulham); Vladimír Weiss (Lekhwiya Sports Club Qatar); Ljubomir Fejsa (Benfica); Giannis Fetfatzidis (Genoa CFC); Djamel Abdoun (Nottingham Forest); Rafik Djebbour (Nottingham Forest) e Leandro Greco (AS Livorno).

Il Patrimonio Netto.

Il Patrimonio Netto è positivo e ammonta a 9,79 milioni di Euro (€ 3,42 milioni nel 2012/2013).
Il Capitale Sociale risulta pari a 54,43 milioni di euro ed è invariato rispetto al 2012/13.
La variazione positiva è stata di € 6.374.444,59, pari all’importo allocato tra gli utili portati a nuovo.


Gli amministratori evidenziano che la voce “Perdite degli esercizi precedenti”, al 30.06.2014, ammonta a 58,30 milioni di euro ed è diminuita del 9,86% rispetto al 2012/2013. Tuttavia la variazione specifica è dovuta all’esposizione di una riserva negativa per € 9,9 milioni, che bisognerà compensare.

Le Passività.

Il totale delle passività aumenta da 52,7 milioni di Euro a 69,13 milioni di Euro (+31,16% rispetto al 2012/2013).

Le Passività a lungo termine diminuiscono da 21,30 milioni di Euro a 19,15 milioni di Euro (-10,09% rispetto al 2012/2013).
Le Passività correnti aumentano da 31,4 milioni di Euro a 49,98 milioni di Euro (+59,15% rispetto al 2012/2013).

La voce debiti aumenta del 44,3%, da € 37,6 milioni a € 54,3 milioni. La maggior parte dei debiti è a breve termine, precisamente l’importo dei debiti a breve termine è 37,2 milioni di Euro (€ 24,9 milioni nel 2012/13). Oltre la metà dei debiti a breve termine riguarda la parte esigibile entro l’esercizio successivo di debiti sorti inizialmente come debiti a lungo termine.
I Fondi rischi diminuiscono a 2.123.826,3 Euro da 8.633.687,15 Euro.
Il capitale circolante netto risulta in peggoramento rispetto al 2012/13, poiché è negativo per 27,5 milioni di Euro; mentre nel 2012/13 era risultato negativo solo per € 5,7 milioni.

Analisi.

Gli indici dell’analisi di bilancio sembrano confermare la tendenza in atto verso il riequilibrio economico e finanziario.

L’INDICE DI INDEBITAMENTO
Il rapporto tra patrimonio netto e il totale delle passività determina l’indice di indebitamento. Tale valore deve muoversi all’intorno di 1.
Nel caso in questione, l’indice di indebitamento è pari a 0,14 e segna un miglioramento rispetto al dato del 2012/13, che era pari a 0,06.
L’equity ratio è pari a 12,4%. Il ricorso al capitale di terzi è maggiore rispetto all’apporto di mezzi propri.

L’INDICE DI SOLVIBILITA’ TOTALE
Il rapporto tra attività totali e debiti totali determina l’indice di solvibilità totale. Un club è solvibile quando il totale dell’attivo è superiore al totale dei suoi debiti. Quanto maggiore risulta tale indice, tanto più il club è solvibile.
Nel caso in questione, l’indice di solvibilità totale è pari a 1,14, ciò vuol dire che il club possiede dei beni il cui valore è sufficiente a pagare i debiti.

L’INDICE DI SOLVIBILITA’ CORRENTE
Il rapporto tra attività correnti e passività correnti determina l’indice di solvibilità corrente. Tale indice serve a verificare se l’attivo corrente è in grado di pagare i debiti a breve. Nel caso in questione, l’indice di solvibilità corrente è pari a 0,45, ciò vuol dire che l’attivo a breve non sarebbe in grado di pagare i debiti a breve e segna un peggioramento rispetto al dato del 2012/13 che era pari a 0,82. Tuttavia, nelle passività a breve sono presenti i ratei e i risconti passivi per € 12.746.617,53, la cui esclusione determinerebbe un miglioramento dell’indice a 0,60.
L’attivo circolante, con esclusione dei ratei e risconti attivi, ammonta a 16,5 milioni di Euro, mentre il totale delle passività correnti del Club, con esclusione dei ratei e risconti passivi, raggiunge la cifra di 37,2 milioni di Euro.

RAPPORTO TRA RICAVI OPERATIVI E ATTIVITA’ TOTALI
Il rapporto tra ricavi operativi, e attività totali, risponde ad una semplice ma fondamentale domanda: quanto è investito e quanto si fattura?
Nel caso dell’Olympiacos FC, tale indicatore è pari al 133,8%, pertanto ogni 100 Euro investiti si incassano 133,8 Euro, che è un segnale di una buona rotazione degli investimenti effettuati.

RAPPORTO TRA REDDITO OPERATIVO E ATTIVITA’ TOTALI
Tale indicatore è la chiave per calibrare il buon funzionamento di un club calcio. Se si ottiene un ritorno economico adeguato, vuol dire che le attività sono gestite in modo efficiente, i ricavi operativi e le spese operative risultano ben dimensionati.
Considerando come reddito operativo la differenza tra ricavi e costi operativi, si otterrebbe la cifra di 14.157.423,13 e per l’Olympiacos FC risulterebbe un rapporto del 21%, che significa che per ogni 100 Euro investiti si guadagnerebbero circa 21 Euro.

ROE - RETURN ON EQUITY (TASSO DI RENDIMENTO DEI MEZZI PROPRI)
Il rapporto tra risultato netto d’esercizio e mezzi propri indica il rendimento dei mezzi propri investiti nell’attività ed è pari a circa il 118,6%.

Conclusioni.

Il valore contabile della Rosa giocatori, durante il 2013/14, è aumentato in misura sensibile. Come sono aumentati anche i debiti e i costi. Il tutto può essere dipeso anche dall’incremento dei ricavi, che ha permesso di sostenere e allestire una squadra competitiva con conseguenziali maggiori costi da sostenere.

Per il 2014/15, l’ Olympiacos FC potrà contare ancora sui ricavi della Champions League e sulla plusvalenza realizzata per la vendita di Manolas alla AS Roma.

Luca Marotta

Nessun commento