Header Ads

Eugenie Bouchard fa causa all'USTA per l'infortunio a Flushing Meadows

La tennista canadese Eugenie Bouchard ha avviato un procedimento legale contro la United States Tennis Association (USTA), per l'infortunio subito a settembre per via di una caduta negli spogliatoi di New York.

La causa della scivolata, si legge nel ricorso dell'atleta, va riferita alla presenza di una sostanza sconosciuta e pericolosa sul pavimento della sala della fisioterapia, posta all'interno dello spogliatoio, ma poco illuminata.

In conseguenza della caduta, la Bouchard ha riportato un forte trauma cranico che l'ha costretta a ritirarsi dallo Slam e dai tornei successivi, con evidente pregiudizio sportivo ed economico.

La Federazione americana è stata accusata di negligenza nella gestione degli spogliatoi, lasciati, secondo i legali della tennista, in condizioni inidonee e insicure.
La parola adesso ai giudici di New York, che si pronunceranno, verosimilmente, entro la fine dell'anno.

Di certo c'è solo che per rivedere in campo l'atleta canadese si dovrà aspettare ancora qualche settimana, se non direttamente il prossimo anno.

Fonte: Studio Legale Rombolà & Associati

Nessun commento