Header Ads

adidas presenta la FUTURE ARENA: il primo digital stadium a 360°

 
adidas ha regalato uno sguardo nel futuro del calcio allestendo la Future Arena di Saint Denis a Parigi: il primo digital stadium a 360°.

Zinedine Zidane, Xavi Hernandez e Per Mertesacker, insieme a giovani calciatori provenienti da Germania, Spagna, Russia, Belgio, Danimarca e Svezia hanno inaugurato la FUTURE ARENA. Zidane, che durante la sua incredibile carriera ha giocato in alcuni degli stadi più ostili al mondo dal punto di vista ambientale, ha guidato alcuni giovani football creator verso un sogno: rappresentare il proprio paese di fronte a 50.000 fan.

I creator hanno vissuto un esperienza unica, perché il pubblico digitale reagiva in tempo reale a ogni gol, a ogni occasione mancata e a ogni giocata spettacolare.
 
Zidane, una leggenda vivente che cerca costantemente di condividere la sua esperienza con le giovani generazioni ha dichiarato: “Mi è piaciuta l’idea di far vivere a giovani calciatori le emozioni che ho provato durante la mia carriera di fronte a folle immense. Giocare gli Europei è un’esperienza unica: la pressione prima del match, l’adrenalina nel tunnel, il rumore della folla che ti incita a dare il massimo sul campo… La FUTURE ARENA offre tutte queste emozioni, come nelle partite di calcio più importanti. Spero che la prossima generazione di calciatori si goda l’atmosfera, il ricordo questa esperienza unica potrebbe motivarli a dare il massimo in futuro.”

I partecipanti all’evento sono stati i primi a giocare con Beau Jeu, il pallone ufficiale della fase a gironi dei prossimi Europei. Il pallone è stato svelato da Zidane su Instagram ieri mattina ed è stato quindi utilizzato durante la serata per le sfide giocate di fronte al pubblico del digital stadium.

Tutti gli occhi erano per la next generation piuttosto che per gli attuali eroi delle nazionali. I giovani creator delle 6 federazioni hanno infatti svelato i nuovi away kit per i prossimi Campionati Europei e ogni kit ha una sua storia legata al design.
 
Il kit tedesco è stato ispirato da elementi dello street football giocato nella Germania rurale e urbana, la colonna portante del calcio all’interno della nazione campione del mondo. La maglia away è reversibile, disegnata per le necessità di tutti i giocatori, dalla Die Mannschaft agli street footballers.

Il kit spagnolo è focalizzato sulle emozioni mostrate attraverso una heat-map, basata sul gol vincente di Fernando Torres agli Europei UEFA 2012.



 
 
 
Il nuovo kit away della Russia è ispirato dall’iconico simbolo russo dell’aquila, disegnato per rispecchiare e proiettare nel futuro la cultura giovanile della nazione.


 
 
 
 
Il kt svedese porta in campo lo street style della urban generation, mentre la maglia danese celebra l’eleganza e la vivacità della cultura giovanile in Danimarca.

Infine, il design del kit away del Belgio è ispirato a quello della maglia della nazionale di ciclismo, come tributo allo sport in cui i belgi hanno conquistato numerose vittorie.

Nessun commento