Header Ads

Consiglio Federale FIGC: approvato all’unanimità il budget 2016. Importanti novità normative e apertura per lo svincolo a 18 anni










Dopo l’approfondita presentazione da parte del Direttore generale Uva, il budget 2016 è stato approvato all’unanimità nella riunione odierna del Consiglio Federale. Nello specifico, il bilancio di previsione, a causa del reiterato taglio della contribuzione del Coni, presenta un deficit negativo pari a 12,9 milioni di euro. “Siamo una Federazione virtuosa che ha ridotto al minimo i costi di gestione - ha dichiarato Tavecchio introducendo il punto all’ordine del giorno - pur garantendo tutti i servizi e mantenendo gli investimenti in particolare per il calcio femminile e quello di base. Le ripetute decurtazioni (da più di 78 milioni di euro nel 2011 si è passati a 37.5 milioni nel 2016) ci mettono però in grave difficoltà, penalizzando oltremodo la disciplina di punta dello sport italiano”.

Alla riunione odierna erano assenti, oltre al consigliere Gravina (Lega Pro), anche i rappresentanti dell’AIAC, impegnati nell’assemblea annuale a Firenze, e quelli dell’AIC. “L’assenza dei consiglieri dell’AIC - ha sottolineato il presidente Tavecchio in conferenza stampa - ha un sapore prettamente politico, non venire in Consiglio la ritengo una cosa non ordinaria, anche in considerazione di quello che la FIGC ha fatto per questa componente”. A riguardo il presidente ha ricordato: “Mentre tutte le componenti hanno subito una decurtazione in base ai tagli del CONI, abbiamo riaumentato la quota per la convenzione FIGC-AIC da 2 a 3 milioni per il 2015 ripristinandola a 4 milioni e 750 mila euro per il 2016 scegliendo di investire su quelli che sono i fattori della produzione, ovvero le Nazionali e i giocatori che ne fanno parte; abbiamo varato insieme a loro un Comitato ristretto che si occupi di calcio femminile stanziando un contributo di 500 mila euro accogliendo la proposta di un campionato a 12 squadre; abbiamo condiviso la norma sui rapporti con le tifoserie, per dare più forza al calciatore in caso di contestazione; abbiamo approvato la modifica delle NOIF sul deposito degli accordi economici per i calciatori dilettanti, abbiamo avviato il dialogo tra le componenti interessate per l’apertura di una finestra che consenta al calciatore di svincolarsi al 18° anno, pur ritenendo che la questione vada affrontata insieme al CONI per tutte le Federazioni; ricordo infine che a settembre di un anno fa offrii a Tommasi la vice presidenza della FIGC”.

Il Consiglio ha votato la modifica degli artt. 23 e 32 sexies del Codice di Giustizia Sportiva (applicazione di sanzioni su richiesta delle parti/senza incolpazioni), dell’art.  94 ter delle NOIF (accordi economici e svincolo per morosità per i calciatori e per allenatori di società LND). E’ stata inoltre istituita la ‘Commissione dirigenti e collaboratori sportivi’ che sostituisce la ‘Commissione direttori sportivi’, con l’obiettivo di ampliare l’attività di formazione e aggiornamento, oltre che alla figura del Direttore Sportivo, anche a tutte le altre figure professionali previste dal Sistema delle Licenze Nazionali. La Commissione avrà il compito di curare, con l’ausilio dell’ufficio federale preposto, la tenuta del registro delle sanzioni dei Dirigenti e dei Collaboratori Sportivi. Approvato all’unanimità il nuovo ‘Manuale delle Licenze Uefa’ così come modificato dal Comitato Esecutivo Uefa del 29 giugno 2015.
E’ stato infine introdotto il ‘Manuale applicativo del pareggio di bilancio’, che prevede le norme per il riequilibrio costi/ricavi c.d. rilevanti ai fini dell’iscrizione al campionato di Serie A 2018/2019.

Nella sua informativa, il Direttore Generale Uva ha presentato al Consiglio la relazione di ‘Trasparency International’ che ha promosso la FIGC tra le 14 federazioni più virtuose e trasparenti al mondo. Uva ha poi informato il Consiglio sullo stato del ‘Progetto Rete!’ della FIGC, finalizzato all’integrazione dei rifugiati e dei richiedenti asilo attraverso il gioco del calcio, che ha ricevuto una menzione speciale da parte del Coni. I dati scientifici elaborati in collaborazione con l’Universita’ Cattolica saranno presentati il prossimo 9 dicembre presso lo Sprar di Caltagirone.

Fonte Figc.it 

Nessun commento