Header Ads

Contest sul marketing sportivo creato da Football Capital al Master SBS per premiare il talento


Football Capital, agenzia di marketing sportivo che gestisce la carriera e l’immagine di calciatori e allenatori professionisti e sviluppa servizi ad-hoc per aziende che vogliono investire nel mondo del calcio, ha creato in collaborazione con il Master SBS un contest per premiare il talento.

Gli studenti della classe 2015/2016 del Master in Strategie per il Business dello Sport di Treviso sono stati chiamati ad elaborare un progetto di comunicazione e marketing da proporre ad un brand legato al mondo del calcio. In palio, per lo studente più meritevole, la possibilità di effettuare uno stage presso l’ufficio di Milano di Football Capital. 

Dopo un’attenta fase di selezione iniziale, cinque studenti, autori dei progetti più interessanti, hanno avuto l'opportunità presentare in prima persona il proprio elaborato per poter convincere il team di Football Capital a puntare su di loro in futuro.
Tra questi c'è Andrea Casati, 23 anni laureato in economia aziendale. "La grande passione per lo sport mi ha portato a frequentare il Master SBS che mi sta fornendo le basi per una carriera futura in questo ambito. Gioco a basket a livello agonistico e sono un grande appassionato di questo sport sin da bambino".




I 36 ragazzi del Master SBS hanno lavorato per tre mesi ad un elaborato individuale in un clima di concorrenza "leale”. Dichiara un altro dei finalisti, Daniele Mazzanti, 29enne laureato in Giurisprudenza. “Il fatto di essere 'compagni di squadra' sicuramente ha favorito questa atmosfera positiva. Poi, ovviamente, essendo una competizione, devi voler vincere cercando di esprimere al massimo le tue potenzialità, andando dritto per la tua strada".

Riguardo agli elaborati, abbiamo chiesto al finalista Andrea Martignon, il motivo per cui, a suo parere, Football Capital ha deciso di includere il suo progetto tra i migliori cinque. "Credo che la mia proposta sia stata scelta principalmente perché sarebbe facilmente attuabile senza bisogno di spendere molto da parte dell’azienda; inoltre perché quest’ultima ne guadagnerebbe in termini sia economici che d’immagine, rendendo quindi il progetto appetibile."

Tutti e cinque i finalisti, inoltre, hanno elogiato l'idea di Football Capital di creare un contest che potesse premiare il talento. “E' sempre una buona idea, in quanto stimola a fare sempre del proprio meglio e a non smettere mai di perfezionarsi - racconta Clotilde Pascale, laureata in Relazioni Internazionali -. A cui fa eco Manuel Riccio, 22 anni, laureato in economia. "In un mondo in cui diventa sempre più importante l’intelligenza relazionale e il lavorare in team, bisogna essere pronti a dare il meglio di sé quando si è messi alla prova individualmente, facendo emergere le proprie competenze e il proprio talento".

Dopo aver illustrato i propri progetti al team di Football Capital, i ragazzi aspettano ora di conoscere il vincitore del contest che avrà l'opportunità di effettuare lo stage per dare vita personalmente alla propria idea.

Nessun commento