Header Ads

Domani a Milano una tavola rotonda sul Financial Fair Play promossa da FIGC e Bocconi



L’equilibrio finanziario dei club e le loro prospettive di sviluppo sono alcuni dei temi più attuali nell’organizzazione nazionale ed internazionale del mondo del calcio. Nel corso degli ultimi anni, infatti, la UEFA e la Federazione Giuoco Calcio hanno introdotto, nell’ambito dei rispettivi regolamenti, nuove normative in tema di Licenze e Fair Play Finanziario allo scopo di implementare e rafforzare gli standard qualitativi ed i requisiti a cui ogni club è e sarà chiamato ad attenersi per partecipare alle competizioni e far parte del sistema.


L’introduzione di queste specifiche regolamentazioni e il loro continuo aggiornamento hanno spinto il Centro di ricerca Baffi Carefin dell’Università Bocconi e la Federazione Italiana Giuoco Calcio ad organizzare un incontro di approfondimento sul tema dal titolo "Financial Fair Play: Europe and Italy”, che avrà luogo a Milano domani martedì 12 gennaio con inizio alle ore 15.00 presso l’Aula Magna dell’Università Bocconi, in via Gobbi n.5. 

La sessione dei lavori sarà aperta da un saluto del Rettore dell’Università Bocconi Andrea Sironi ed avrà come relatori Andrea Agnelli (Presidente Juventus FC, Rappresentante dell’European Club Associations e membro del Comitato Esecutivo UEFA), Umberto Gandini (Vice Presidente del Consiglio Esecutivo dell’European Club Associations, Direttore Organizzazione Sportiva AC Milan), Donato Masciandaro (Cattedra in Economia della Regolamentazione Finanziaria e Direttore del Centro  di ricerca Baffi Carefin dell’Università Bocconi), Gian Marco Ottaviano (Docente presso The London School of Economics and Political Science), Karl-Heinz Rummenigge (Amministratore Delegato Bayern Monaco, Presidente del Consiglio Esecutivo dell’European Club Associations e Rappresentante dell’ECA, membro del Comitato Esecutivo UEFA), Andrea Traverso (UEFA Head of Club Licensing & Financial Fair Play), e Michele Uva (Direttore Generale FIGC, membro UEFA National Team Competitions Committee).

Fonte Figc.it

Nessun commento