Header Ads

I conti del Watford 2014/15: perdita determinata dalla promozione in Premier League.

La società “The Watford Association Football Club Limited”, cui fa capo il club di calcio inglese “Watford”, militante nella Football League Championship 2014/2015, ha chiuso il bilancio al 30 giugno 2015 con una perdita di £ 4,783,000 (circa 6,3 milioni di Euro ad un cambio 1£ = € 1,3145), che fa seguito ad una perdita di £ 344 mila nel 2013/14 e ad un utile, registrato nel 2012/13, di 190 mila Sterline.

Secondo gli amministratori, a determinare la perdita hanno contribuito i costi, direttamente legati alla promozione in FA Premier League, pari a £ 8,125,000. Se si escludessero tali costi, si sarebbe registrato un profitto ante imposte di .3,342,000.
Molto importante è stata l’attività del Player Trading per l’equilibrio economico dei conti.
Dal punto di vista sportivo il Watford ha conseguito la promozione in Premier League 2015/2016, giungendo al secondo posto in Football League Championship 2014/2015, con 89 punti. Pertanto, il bilancio 2014/15, disputato in Championship, riflette i risultati di una stagione sportiva brillante rispetto a quella del 2013/14.

Il Gruppo di appartenenza.

La società controllante è “Hornets Investment Limited”, una società registrata in Inghilterra e Galles, che a sua volta è controllata da “Hornets Management S.a.r.l.”, una società registrata in Lussemburgo. L'azionista di maggioranza e di conseguenza il controllore di ultima istanza è il signor Gino Pozzo.

Il Watford ha due presidenti onorari: Sir Elton John CBE (Commander of the Order of the British Empire), oltre a Graham Taylor OBE (Officer of the Most Excellent Order of the British Empire).

La continuità aziendale.

I Revisori hanno richiamato l’attenzione sul fatto che al 30 giugno, 2015 le passività della Società superavano le attività totali per £ 8.895.000 e hanno rilevato che la validità del presupposto della continuità aziendale dipende dal verificarsi delle ipotesi alla base delle proiezioni finanziarie e dalla capacità della Società di raccogliere sufficiente nuovo capitale nella misura in cui potrà essere richiesto. Secondo i Revisori, queste condizioni indicano l'esistenza di un'incertezza significativa che può far sorgere dubbi significativi sulla capacità della Società di continuare come un'entità in funzionamento.

Gli Amministratori hanno redatto il bilancio sulla base del presupposto della continuità aziendale, ossia presupponendo che l'azienda continuerà a operare per il prossimo futuro.

Secondo gli Amministratori, con la promozione nella Premier League, nel corso dei prossimi dodici mesi , la Società potrà conseguire un reddito, che insieme con il continuo supporto della controllante, sarà sufficiente a fornire il capitale circolante necessario per la Società. Per tale motivo hanno ritenuto opportuno continuare ad adottare il presupposto della continuità aziendale nella redazione del bilancio.

Lo Stadio.

La nuova proprietà del Watford ha voluto investire nello Stadio Vicarage Road Stadium, con opere di ristrutturazione. I lavori di ristrutturazione iniziarono nell’autunno del 2013, e hanno portato alla costruzione di un nuovo stand di 3.000 posti situato sul lato est, denominato “Sir Elton John Stand”.
Il nuovo stand è stato inaugurato nel dicembre 2014. Con la nuova tribuna, la capacità di ricezione di è di 21.577 spettatori. L’obiettivo era quello di aumentare la presenza media da 15.000 a 20.000 spettatori.
Il valore contabile netto della voce terreni e fabbricati è di .£ 15,637,000 mentre quella delle immobilizzazioni materiali in corso è di £ 2.575.000.

Il Valore della Rosa.

Il Valore contabile netto della Rosa è aumentato a £ 4.8 milioni da £ 320 mila. La variazione è dipesa da acquisti per £ 4,996,000 e ammortamenti per £ 493 mila.


Il Patrimonio Netto.


Il Patrimonio Netto è negativo per £ 8,9 milioni e risultato deteriorato rispetto all’esercizio precedente. Nel 2013/14 era negativo per £ 4,1 milioni. Nel 2012/13 era negativo per £ 3,8 milioni. La variazione rispetto all’esercizio precedente è dovuta alla perdita dell’esercizio, pari a £ 4.783.000.

L’indebitamento Finanziario Netto.

L’indebitamento finanziario netto pari a £ 12,7 milioni, risulta in diminuzione di £ 286 mila rispetto al valore di £ 12,99 milioni del 2013/14.


Nel corso dell'esercizio il debito verso la società controllante “Hornets Investment Limited” è aumentato al fine di fornire i finanziamenti necessari per la costruzione del nuovo stand. Il totale del prestito comprende £ 1.000.000 con data di rimborso il 30 settembre 2016 sul quale maturano interessi al 4,5% annuo e £ 2.250.000, rimborsabili in 5 rate uguali a decorrere dal 31 Dicembre 2015 su cui maturano interessi al 4,5% annuo. Il saldo del prestito è garantito, ma è infruttifero di interessi e non ha alcuna data di rimborso fisso.

Gli altri debiti finanziari, con scadenza superiore ad un anno, comprendono £ 5.638.000 (£ 5.750.000 nel 2013/14) di obbligazioni garantite ed un ulteriore debito di £ 171.891. Gli altri debiti finanziari, esigibili entro l'esercizio, sono pari £ 1.085.800 (nel 2013/14: £ 973.776). Tali debiti finanziari a breve, a loro volta, comprendono un prestito infruttifero di interessi di “Watford FC Community Sports & Education Trust” per £ 668.961.
I Prestiti degli Amministratori pari a £ 250.000, sono un prestito chirografario fruttifero di interessi.

Il Fatturato.

Il Fatturato è stato pari a £ 18,4 milioni, e risulta in aumento di £ 1,7 milioni, rispetto all’esercizio precedente.
I ricavi da “Matchday” aumentano a £ 5,1 milioni. La voce “Matchday” per il Watford include gli abbonamenti, i biglietti, i ricavi da corporate hospitality e catering.
I Ricavi Media ammontano a £ 4.630.000. La voce “Matchday” per il Watford include: ricavi televisivi e I ricavi derivanti dalla distribuzione centralizzata e da radio locali.
I Ricavi commerciali aumentano da £ 8.066.000. La voce “Commercial” per il Watford include: ricavi da sponsorizzazione, merchandising, conference and banqueting e altri proventi diversi.
Gli altri ricavi risultano pari a £ 553 mila.

Gli amministratori hanno riclassificato in modo diverso il fatturato netto 2013/14: Il totale ovviamente, è rimasto pari a£ 16.690.000; ma i ricavi “match day” sono stati variati da £ 3.808.000 a £ 4.588.000; i ricavi “media” sono stati variati da £ 4.825.000 a £ 4.771.000; i ricavi “commercial” sono stati variati da £ 8.057.000 a £ 7.171.000e sono stati evidenziati gli altri ricavi per £ 160.000.


Il Costo del Personale.

I costi del personale sono aumentati in modo significativo e la maggior parte di tale aumento si riferisce a premi relativi alla promozione in Premier League. I costi complessivi del personale sono aumentati di £ 8,793,000 da £11,896,000 a £ .20,689,000. Di questo aumento, £ 6,682,000 si riferiscono al premio per la promozione in Premier League. Pertanto l’aumento non dovuto a premi è di £ 2,111,000.
Raffrontando il costo del personale con il fatturato, si ha una percentuale notevole del 112,5%. Nel 2013/14 il costo del personale rappresentava il 71,3% del fatturato netto.
La media dei dipendenti è aumentata da 158 unità a 180 unità. I calciatori sono aumentatati da 52 a 53. Inoltre, sono stati impiegati circa 115 persone, in modo part-time, per i giorni delle partite.

Gli altri costi operativi.

Gli altri costi operativi hanno registrato un incremento di £ .1,988,000 da .£ 6,959,000 del 2014 a £ 8,947,000 del 2015. Di questo aumento £ 968,000 si riferiscono alle somme da versare a seguito della promozione in Premier League, relativi principalmente ai compensi spettanti ad altri club.

Gli Altri proventi di gestione si sono ridotti da £ 988,000 a £ 21,000. Il dato dell'esercizio precedente si riferiva principalmente al contributo degli obbligazionisti in relazione alla vicenda LNOC Limited.

Il Player Trading.


Il risultato complessivo del Player Trading è positivo, grazie alla bassa incidenza degli ammortamenti.
I costi per Ammortamenti e svalutazioni calciatori sono aumentati da £ 251,000 a £ 493,000.
Il risultato economico della gestione dei trasferimenti dei calciatori è positivo per £7,288,000 generati dalle vendite e bonus relativi a precedenti cessioni di Britt Assomobalonga, William Buckley, Javier Acuna, Jonathon Hogg, Craig Forsyth, Tom Rosenthal, Panos Armenakas, Carl Stewart, Javier Sanchez e Gavin Massey. L’esercizio precedente l’importo realizzato fu di £1,513,000 grazie alle cessioni di Britt Assomobalonga, Jonathan Hogg e Craig Forsyth.

La Gestione finanziaria.

La gestione finanziaria è negativa per £ 356 mila (£ 429 mila nel 2013/14). Gli oneri finanziari ammontano a £ 362 mila (£ 433 mila nel 2013/14).

Conclusioni.

Il giudizio sui conti del 2014/15 deve necessariamente essere positivo. Il successo sportivo ha determinato la promozione del Club.in FA Premier League. La promozione determinerà ricavi maggiori rispetto al 2014/15 e ulteriori progressi verso la stabilità finanziaria ed economica del club. Secondo gli amministratori, poiché la perdita ante imposte, pari a £ 4,783,000, comprende i costi, direttamente legati alla promozione, pari a £ 8,125,000; con l’esclusione di tali costi, si sarebbe registrato un profitto ante imposte di £ 3,342,000.

Molto probabilmente, l’acquisizione del diritto di partecipare alla Premier League 2015/16, determinerà record di fatturato e utile, grazie soprattutto ai ricavi TV, tuttavia, anche l’investimento effettuato nella costruzione dello Stand Est, inaugurato nel dicembre 2014, contribuirà ad aumentare e soprattutto consolidare nel tempo i ricavi da matchday, con prezzi evidentemente diversi tra Premier League e Championship.

Luca Marotta
http://luckmar.blogspot.it

Nessun commento