Header Ads

Presentato il piano di adeguamento dello Stadio Paolo Mazza di Ferrara. Obiettivo 12 mila posti per il 2017

Durante la mattinata di ieri la Spal e la Pubblica Amministrazione di Ferrara hanno presentato il Piano di Adeguamento dello Stadio Comunale “Paolo Mazza” per le prossime due stagioni. 

L’Amministrazione comunale ferrarese, nelle figure del Sindaco Tiziano Tagliani, degli Assessori Merli, Modonesi e Serra, hanno incontrato - alla presenza degli organi di stampa - la società Spal, rappresentata a sua volta dal Patron Francesco Colombarini, dal Presidente Walter Mattioli e dal Direttore Sportivo Davide Vagnati. 

A fare gli onori di casa è stato l’Assessore allo sport, Simone Merli, che ha dichiarato: “In questi anni abbiamo visto e studiato modelli di stadi in Italia che si sono rivelati vincenti. Abbiamo fatto, assieme alla società Spal, passi e verifiche importanti che ci serviranno per far continuare al meglio questa bella storia calcistica nata proprio qui nelle sale del Comune”.

In seguito ha preso la parola l’Assessore ai Lavori Pubblici, Aldo Modonesi: “Riteniamo che l’intera città meriti uno stadio più capiente, più sicuro, più moderno e funzionante a trecentosessantacinque gradi”. Stiamo lavorando al meglio per integrare sempre più lo stadio “Mazza” alla città di Ferrara e al quartiere in cui è ubicato, un quartiere di sofferenza”. 

L’Assessore ha poi proseguito, elencando concretamente i lavori previsti già dal prossimo mese di Giugno: “Per la prossima stagione la capienza sarà aumentata a 8.500, con l’obiettivo di raggiungere i 12.000 per il successivo campionato 2017/2018”. I 1000 posti in più previsti per il prossimo campionato saranno figli dell’aumento sensibile in tutti i settori dello stadio: 1200 gli ospiti, 3584 in curva Ovest e 3716 nella tribuna, che sarà, per regolamento, suddivisa in due zone-settori. “Altri interventi – ha elencato Modonesi – saranno operati e indirizzati verso la sicurezza con zone di prefiltraggio e tornelli (12 in totale). Verrà inoltre potenziato ulteriormente l’impianto d’illuminazione a 800 lux”. Ma l’adeguamento dell’impianto di Corso Piave non finirà qui. Saranno realizzati, una nuova infermeria per arbitri e giocatori, un nuovo punto di primo soccorso per gli spettatori, un posto di polizia e anche gli spazi per i servizi stampa e media saranno rifatti. Il tutto per un impegno economico complessivo di € 1,621,953. 

Per la stagione sportiva 2017/2018 le prospettive saranno ancora più alte, con la strutturazione definitiva, per un “Paolo Mazza” da sogno: senza barriere e con circa 12,000 posti. In tutto questo, è compresa l’apertura totale della gradinata e il rifacimento della curva Est che tornerà ad essere il Settore Ospiti. 

L’Assessore Roberto Serra, dal canto suo, ha sottolineato l’importanza della collaborazione tra le Istituzioni e la società Spal e ha evidenziato la forte volontà di restituire alla Spal il Centro Sportivo di via Copparo, un discorso importante sopratutto per la crescita e lo sviluppo del Settore Giovanile.

Decisamente soddisfatto anche il patron Francesco Colombarini: “Sono felice di tutto ciò che è stato detto. Credo che le operazioni siano state predisposte nel migliore dei modi e penso che tutto stia procedendo per il meglio”. 

In seguito, sono arrivate anche le parole del presidente, Walter Mattioli: “E’ sempre piacevole collaborare con questa Giunta comunale che non ha esitato un istante nell’organizzare i lavori. Stiamo cercando di mettere il nostro stadio nelle migliori condizioni possibili già per il prossimo campionato”. 

Infine, il Primo Cittadino ferrarese, Tiziano Tagliani, ha chiuso la serie degli interventi: “In questi anni sono stato ampiamente ripagato dalla società Spal e da tutti i suoi componenti. Sono sollevato e contento da questo sentimento d’amore che si percepisce eccome in tutta la città”.

fonte spalferrara.it

Nessun commento