Header Ads

Una cordata australiana rileva la proprietà dell'Unione Triestina 2012

Una cordata australiana rappresentata da Mauro Milanese - ex dirigente dell'AC Varese, ed ex giocatore di Perugia ed Inter - ha rilevato la società "Unione Triestina 2012", attraverso un'asta fallimentare. Milanese sarà il Direttore Generale del club, mentre la proprietà sarà identificata in Mauro Biasin, imprenditore australiano, ma di origini triestine, nonchè cugino di Mauro Milanese.

La motivazione che ha spinto gli australiani a fare questo investimento è sicuramente la piazza, che ha un potenziale notevole, considerando il bacino d'utenza, la storia e lo Stadio Nereo Rocco, che è uno dei più moderni e adatti per il calcio; non avendo la pista d'atletica, ed essendo dotato di copertura su tutti i 4 lati della struttura.

I triestini hanno voglia di tornare al calcio che conta, e lo stesso Milanese ha dichiarato di aver fatto questa intermediazione, con l'attuale proprietà, per il popolo triestino, considerando che attualmente il club milita in Serie D, con il rischio di una possibile retrocessione in Eccellenza.

Fabrizio Tarzia

© Riproduzione riservata

Nessun commento