Header Ads

La Liga spagnola apre un ufficio in Nigeria in collaborazione con la League Management Company

È stato firmato al Transcorp Hilton di Abuja l’accordo tra la League Management Company (LMC), l’organismo che governa la massima serie del calcio professionistico in Nigeria, e la Liga spagnola.

Partnership della durata quinquennale le cui parole chiave sono formazione, scambi commerciali e marketing congiunto. Per tutta la durata dell’accordo, infatti, la Liga si stabilirà nel paese africano con un proprio ufficio operativo, mentre allenatori e dirigenti nigeriani voleranno in Spagna per lavorare a stretto contatto con i club e incrementare le proprie conoscenze e competenze.

Un passo notevole per la LMC, che, a quattro anni dal suo insediamento nel calcio nazionale, continua la strada verso la riforma. Violenza e campionati manipolati avevano infatti allontanato i fan dagli stadi, ma il lavoro della League Management Company ha portato a graduali miglioramenti: regole chiare, processi di revisione interni, approcci più professionali delle organizzazioni hanno restituito dignità al campionato, riportando il pubblico ad assistere alle partite e le emittenti televisive a trasmettere i match.

“Siamo molto entusiasti perché acquisendo le best practices internazionali e stabilendo norme conformi al calcio mondiale potremo raggiungere l’importante obiettivo di cambiare il volto del calcio in Nigeria - ha affermato Shuhu Dikko, Presidente della LMC -; abbiamo il privilegio di guidare la riforma prevista per il nostro campionato e possiamo farlo con l’aiuto della Liga, uno dei campionati più ricchi del mondo. Stiamo lavorano su questioni tecniche per lo sviluppo della Nigeria Professional Football League (NPFL), ma, cosa più importante, avremo la possibilità di formare allenatori e giocatori nonché incrementare le attività commerciali e di marketing”.

Soddisfazione anche nelle parole del Presidente della Liga Javier Tebas: “Siamo sicuri che potremo imparare dal campionato nigeriano; questa esperienza servirà anche a noi per crescere. Da parte nostra, sarà massimo l’impegno e la determinazione nell'investire nel campionato nigeriano per contribuire alla crescita del calcio in Nigeria”. Partnership vantaggiosa anche per la Liga, i cui club potranno osservare da vicino i giovani talenti nigeriani.
Presenti alla firma del protocollo d’intesa l’ambasciatore della Spagna in Nigeria Alfonso Barnuevo Sebastián de Erice e il Ministro dello Sport Solomon Dalung.

“I due paesi hanno forti relazioni che si basano sull'amicizia e sulla fiducia ed è un bene che i rapporti si replichino nel calcio – ha specificato l’ambasciatore -. La Spagna investe molto in questo paese: siamo il terzo miglior cliente della Nigeria per l’acquisizione di gas e petrolio per una cifra complessiva pari 4,5 bilioni di €”.

Secondo il ministro Solomon Dalung una nuova pagina nella storia del calcio nigeriano è stata scritta: “Questo accordo permetterà lo scambio tra i due paesi di visioni, idee ed esperienze non solo calcistiche, ma anche culturali; il sistema calcistico spagnolo crede nella Nigeria e questo per noi è motivo di grande orgoglio. Il campionato nigeriano – ha aggiunto – è un importante strumento con il quale fornire opportunità di lavoro e stimolare la pace e l’unità all’interno del nostro paese, dove coesistono quasi 500 etnie: lo sport e il calcio non possono che unire”.

La partnership quinquennale, dunque, aprirà le porte alla formazione, agli scambi commerciali, al marketing e alla comunicazione, a importanti questioni come la sicurezza negli impianti e al coinvolgimento dei tifosi: si tratta, per la League Management Company, di una mossa strategica per dare continuità ai piccoli risultati ottenuti nel corso degli ultimi anni. Usufruendo del potere commerciale della Liga per rafforzare finanziariamente il proprio campionato ci si proietta verso un nuovo scenario. Le intenzioni della LMC sono chiare: investire nel futuro, essere riconosciuta nel panorama calcistico internazionale, attirare investitori esteri, diffondere la sana passione per il calcio in Nigeria, la nazione più popolosa dell’Africa.

Veronica Casarin
Visualizza il profilo di Veronica Casarin su LinkedIn
© Riproduzione riservata

Nessun commento