Header Ads

Stagione sportiva ed economica da sogno per il Leicester City.


Stagione da record per il Leicester City, dentro e fuori dal campo. Il 2-2 conquistato ieri sera in rimonta dal Chelsea ai danni degli uomini di Pochettino ha infatti consegnato alla squadra di Ranieri il primo scudetto della sua storia; le ultime due gare saranno dunque solamente una formalità. E’ la giusta conclusione di una stagione iniziata sotto i migliori auspici, la realizzazione di un piccolo grande sogno che giornata dopo giornata, partita dopo partita, prendeva sempre più vita e forma. E’ la prova che non sempre vincono i più forti e i più ricchi, l’esempio che con la pianificazione si possono raggiungere grandi ed insperati traguardi: tale impresa entra diritto nella storia del calcio, e ci rimarrà per molto molto tempo.
Per capire l’importanza e i notevoli miglioramenti della squadra, mettiamo a confronto i risultati delle ultime 2 stagioni:

Se dal punto di vista sportivo non ci sono più parole per descrivere il cammino trionfale degli uomini allenati da Claudio Ranieri, è opportuno mettere in evidenza quelli che saranno i principali risvolti dell’impresa dal punto di vista economico – finanziario. Infatti, il fatturato del club, che nella stagione in corso si attesta intorno ai 130 milioni di euro, subirà degli incrementi considerevoli. In primo luogo perché, come più volte ribadito, l’anno prossimo in Premier entrerà in vigore il nuovo contratto dei diritti tv, che porterà nelle casse di ogni società un assegno da almeno 150 milioni di euro. A questo però occorre considerare tutta una serie di effetti collaterali che provocano un’impennata notevole del fatturato della squadra di Leicester:

- La partecipazione alla prossima Uefa Champions League porterà in dote fra preliminari, accesso ai gironi, premi per partita ed eventuale passaggio del turno, almeno 45-50 milioni di euro.
- La fantastica stagione sportiva ha aumentato notevolmente la brand awareness del club e il valore del marchio è conseguentemente notevolmente aumentato.
- Appassionati di tutto il mondo hanno seguito la straordinaria cavalcata degli uomini di Ranieri; il risultato finale è un incremento notevole della fan base, nazionale e internazionale.
- La società potrebbe rivedere l’attuale contratto di sponsorizzazione (con King Power, azienda di proprietà dello stesso presidente) pari a 1 milione di Euro; non mancheranno infatti le aziende che vorranno associare il proprio brand a quello del Leicester per crescere anche loro in termini di visibilità e immagine.
- Incremento dell’area commerciale.
- Ricavi da stadio per le partite nazionali (in Premier una parte dei ricavi dei diritti tv viene assegnata in base al numero delle partite trasmesse, e queste inevitabilmente sono soggette a crescere l’anno prossimo) e internazionali (partecipazione a competizione europea).

Che dire, non male per una squadra che 2 anni fa disputava la Championship!

Francesco Sottile

Nessun commento