Header Ads

Danno di immagine enorme per la Puma con le maglie della Svizzera

La vicenda della maglie strappate della nazionale svizzera di calcio durante il match contro la Francia può costare molto caro alla Puma in termini di immagine.

Per i brand di sportswear gli Europei, come anche la Coppa America o i Mondiali, sono l'evento più importante nel panorama calcistico. Puma è il terzo maggior fornitore, dopo adidas e Nike, nel torneo francese e il rischio di veder crollare le vendite dopo l'accaduto è molto reale. 

L'azienda di abbigliamento sportivo tedesca ha ammesso che si è trattato di fabbrica e che ha riguardato solo un numero limitato di maglie prodotte in Turchia.

In una nota la Puma ha spiegato che a rendere le divise della squadra di Vladimir Petkovic così fragili è la tecnologia chiamata ACTV Thermo-R Technologie sviluppata per mantenere una temperatura corporea ottimale. Il lotto di maglie difettose includeva filati che possono essere danneggiati se "la combinazione di calore, pressione e tempo non è adeguatamente controllata".

Oltre alla Svizzera, Puma è anche sponsor tecnico di Italia, Repubblica Ceca, Slovacchia e Austria.

Giuseppe Berardi
Visualizza il profilo di Giuseppe Berardi su LinkedIn
© Riproduzione riservata






Nessun commento