Header Ads

adidas e Parley for the Oceans vincono l'Outdoor Industry Award per la t-shirt realizzata con plastica recuperata dagli oceani

adidas e Parley for the Oceans hanno creato la prima t-shirt utilizzando il tessuto Parley Ocean Plastic®. La TERREX Parley Logo Tee segue la prima scarpa da running che adidas e Parley hanno lanciato lo scorso mese di giugno. Viene presentata per la prima volta alla Fiera OutDoor di Friedrichshafen, in programma dal 13 al 16 luglio, e sarà disponibile dalla primavera/estate 2017.

La TERREX Parley Logo Tee ha ricevuto l'OutDoor Industry Award 2016 grazie al suo approccio innovativo e sostenibile. La giuria, composta da 12 esperti, è entusiasta del progetto dietro a questo prodotto: "Siamo rimasti colpiti dalla storia interessante dietro a questa T-shirt - Parley for the Oceans e adidas affrontano insieme un grande problema, l'inquinamento marino".

Nell'aprile del 2015 adidas ha annunciato una partnership con Parley for the Oceans, un’organizzazione ambientalista e un network il cui scopo è di sensibilizzare riguardo alla bellezza e fragilità degli oceani, implementando strategie globali che possano porre fine alla loro distruzione. Focalizzandosi sullo sviluppo e il sostegno alle nuove tecnologie per riciclare i detriti di plastica marina, adidas e Parley for the Oceans hanno lavorato per trasformare la plastica degli oceani in filati tecnici che possono essere utilizzati per prodotti ad alte prestazioni. "Ne è stato fatto di lavoro dietro le quinte da quando abbiamo lanciato la nostra partnership con adidas. Stiamo creando dei nuovi standard, con nuove tecnologie e materiali che sono molto diversi da quelli solitamente utilizzati nel settore." afferma Cyrill Gutsch, fondatore di Parley for the Oceans. "È una sfida continua, ma abbiamo raggiunto il primo traguardo. Ora possiamo sostituire la nuova plastica con detriti di plastica marina riciclata: Parley Ocean Plastic®. Possiamo realizzare capi d'abbigliamento e footwear con questo sistema e siamo pronti a proseguire su scala industriale".








Nessun commento