Header Ads

Continua lo sviluppo del calcio femminile negli USA: nasce la Girls' Development Academy

La Federazione di calcio americana ha annunciato di aver selezionato i più importanti 25 club calcistici femminili americani, dando vita alla "Girls' Development Academy". L'obiettivo dell'accademia è chiaro, ossia quello di migliorare il processo di sviluppo del calcio femminile in America. Il programma dell' Academy offrirà infatti supporto ai club calcistici al fine influenzare positivamente lo sviluppo delle giocatrici e allenatrici in tutto il paese. 

Nel dettaglio, le ragazze facenti parte dell'Accademia saranno suddivise in 3 gruppi: Under 14-15, Under 16-17, e Under 18-19; la speranza è quella di fornire quante più giocatrici possibili alla già forte nazionale americana.
La Federazione americana crede molto in questo progetto di sviluppo, al punto da mettere a disposizione 276 borse di studio a copertura totale per un totale di 1,49 milioni di dollari, per le ragazze meritevoli che non dispongono dei fondi necessari a coprire gli alti costi di partecipazione.
L'Accademia di sviluppo è un importante passo avanti fatto dal governo americano per continuare la crescita del calcio femminile negli Stati Uniti, e per creare il miglior percorso possibile per le giocatori, al fine di consentire loro di esprimersi al meglio e raggiungere il  loro pieno potenziale.

Si tratta di un altra importante vittoria del calcio femminile americano nel giro di pochi mesi; lo scorso 1° aprile infatti, cinque giocatrici americane, in rappresentanza dell’intera squadra nazionale, hanno inviato un reclamo ufficiale alla Commissione per le pari opportunità sul lavoro degli Stati Uniti lamentando una disuguaglianza e una disparità di trattamento con i colleghi maschili per ciò che concerne i premi in denaro corrisposti per le vittorie di tornei e singole partite  ( ciò nonostante, la selezione femminile - a differenza di quella maschile - abbia portato in dote numerosi successi, non ultimo la vittoria dei mondiali in Canada battendo in finale il Giappone per 5-2):  ebbene, il 25 maggio scorso il Senato americano ha dato ragione alle americane approvando all’unanimità una legge che introduce la parità di salario tra uomini e donne nella Nazionale di calcio.

Se dunque negli Stati Uniti qualcosa si sta muovendo, in Europa e in misura maggiore in  Italia siamo purtroppo indietro anche su questo fronte, essendo il calcio femminile uno sport riconosciuto solamente a livello dilettantistico.  Lo scorso mese la Uefa ha lanciato il "Programma Di Sviluppo Del Calcio Femminile", con l'obiettivo di promuovere il calcio femminile in tutte le federazioni non ancora attive in tale settore, invitando le stesse a definire obiettivi strategici e finanziari  in tal senso, con l'intento di istituire un campionato femminile professionistico in tutti i Paesi. Si attendono sviluppi in tal senso.

Francesco Sottile
Visualizza il profilo di Francesco Sottile su LinkedIn
© Riproduzione riservata






Nessun commento