Header Ads

Debutto di Tamara Molinaro nel Rally di Liezen con i partner Pirelli, Opel e Red Bull



Bionda, occhi che brillano dei suoi diciotto anni e un talento straordinario che spera di poter affermare presto sul campo grazie all’aiuto dell’esperienza di Raimund Baumschlager. Tamara Molinaro, sabato 24 settembre, affronterà la sua prima gara come pilota rally con la sua esperta copilota Ilka Minor nel “Rally Liezen 2016” in Austria. Dopo quattro date di rodaggio come apripista tra Austria e Germania come nel Mondiale Rally 2016 a Trier, la giovane si appresta ad affrontare questo esordio con lo spirito migliore e l’effervescenza della sua verde età. L’ingresso nel team BRR (Baumschlager Rally&Racing), la sua nuova Opel ADAM R2; questo 2016 rappresenta davvero un anno di svolta importante nella carriera della pilota.

“Il 2016 mi ha portato tante soddisfazioni e insegnamenti”, afferma la giovane Tamara Molinaro, “Diventare pilota ufficiale Opel e, a breve, il sogno di tutta la mia vita: iniziare a correre! Per me tutto questo è come una favola e ce la sto mettendo tutta per dare il meglio di me stessa sotto ogni aspetto, anche se a volte non è così semplice come sembra”.

La giovane pilota italiana sta entrando passo dopo passo nel mondo del rally con il supporto di partner come Pirelli, Opel, Red Bull e sotto la guida dell’affermato team di rally austriaco BRR. La scattante diciottenne è nel mondo dei motori da quando ha 10 anni e fa parte del team Red Bull da due anni. In questo periodo si è preparata duramente sia con allenamenti fisici che on-board per studiare al meglio i percorsi.

“Sto guardando molti on-board, importantissimi prima di una gara”, spiega Tamara, “Mi sto allenando sotto il punto di vista fisico ma la difficoltà più grande questa volta è a livello mentale. Per me sarà tutto nuovo: l'ansia prima della gara, la competizione vera e propria, la paura di deludere le aspettative, specialmente quelle che mi pongo. È davvero dura perchè sto per affrontare la mia prima gara e, a volte, mi sale un’ansia pazzesca che fortunatamente dopo poco si trasforma in voglia di fare il meglio che posso. Sensazioni contrastanti ma l’unica certezza che ho è che non vedo l'ora di mettermi in macchina davanti a quel semaforo!”.


La giovane ha lavorato duramente grazie anche ai partner che hanno creduto in lei e hanno voluto investire nel suo progetto: “Ringrazio prima di tutto Red Bull che per me non è solo uno sponsor ma è tutto il mio mondo”, aggiunge la Molinaro, “Senza il loro appoggio non sarei dove sono adesso ed è una cosa che fa molto onore all’azienda, prendere una giovane ragazza con una passione infinita, senza aver mai dimostrato nulla a livello cronometrico e aiutarla a raggiungere il suo sogno! Inoltre, Pirelli che mi supporta da quando ho iniziato. È davvero un progetto fantastico con grandi partner e sono riconoscente a tutti loro ogni giorno per questa enorme possibilità che mi hanno dato!

Quest'anno, grazie anche a Opel, Tamara ha fatto un grande passo avanti nella sua carriera avendo la possibilità di diventare pilota ufficiale.

La pilota ha numerosi piccoli obiettivi da voler raggiungere nel suo debutto del 24 settembre p.v. a Liezen. “Voglio arrivare in fondo, cercando di fare meno errori possibili mantenendo un ritmo costante nelle prove, soprattutto nei pezzi veloci che sono il mio punto debole, al momento”, conclude Tamara, “Non posso dire che voglio solo divertirmi senza guardare il cronometro perchè sarei una bugiarda! Ovviamente non ho la presunzione di aspettarmi chissà cosa dalla prima gara. Entreranno in gioco tantissimi fattori diversi e sarà difficile, ma non voglio deludere me stessa nè tanto meno tutti quelli che mi supportano. Arrivare in fondo e dare il massimo sono i miei due principali obiettivi”.







Nessun commento