Header Ads

New Amsterdam Vodka sigla con il Crystal Palace FC il suo primo accordo di sponsorizzazione sportiva



Il Crystal Palace Football Club annuncia l'entrata di New Amsterdam Vodka in qualità di nuovo global commercial partner del club a partire dalla stagione 2016/2017.

L'accordo segna di fatto l'ingresso di New Amsterdam Vodka nell'universo delle sponsorizzazioni sportive, per un marchio che sta conoscendo lo sviluppo commerciale più importante del settore di riferimento.

La sponsorizzazione si concretizzerà con la presenza del marchio sui pannelli digitali del perimetro di gioco del Selhurts Park nelle venti partite casalinghe di Premier League del club del Borgo di Croydon in Londra. Inoltre la partnership darà vita ad una serie di attivazioni digitali e ad iniziative dedicate ai supporters che permetteranno a New Amsterdam Vodka di parlare direttamente con una base di 126 milioni di fan/consumatori.

Olga Senkina, Marketing Director EMEA di New Amsterdam Vodka, commenta così il raggiungimento dell'accordo di partnership: “Siamo estremamente entusiasti di annunciare la nostra collaborazione con il Crystal Palace Football Club, al quale auguriamo una stagione di successo. Il nostro marchio è sulla buona strada per diventare il leader di mercato per le nuove generazioni e questa partnership ci darà la possibilità di entrare in contatto e di parlare direttamente con i consumatori a livello nazionale.”

La soddisfazione arriva anche dalle parole di Barry Webber, Commercial Director del club di Londra: “L'impegno di New Amsterdam Vodka rivolto costantemente alla qualità, al carattere e alla fedeltà del marchio fa eco con i nostri valori. Il fatto che il marchio che sta registrando la crescita più veloce all'interno del proprio settore abbia scelto il nostro club come piattaforma più idonea a sostenere la propria strategia di marketing ci rende orgogliosi. Siamo certi di poter contribuire a soddisfare le loro esigenze di crescita attraverso modalità innovative e fantasiose.”


Luca Paganin
Visualizza il profilo di Luca Paganin su LinkedIn
© Riproduzione riservata





Nessun commento