Header Ads

Il modello di sostenibilità per il business del calcio presentato dalla Juventus

In occasione dell'Assemblea degli Azionisti tenutasi ieri, la Juventus FC ha presentato il suo terzo Bilancio di Sostenibilità, proponendo un proprio modello di sostenibilità per il business del calcio.

Negli ultimi tre anni il club bianconero ha sviluppato numerose iniziative di ascolto interno ed esterno, riuscendo a impostare un approccio proprio alla sostenibilità e successivamente a definire un modello strutturato da seguire i prossimi anni.

La società ha inoltre scelto di strutturarsi internamente, creando un Comitato dedicato e un team di persone; ha sviluppato uno studio di analisi volto a calcolare gli impatti ambientali di un intero ciclo di una partita di calcio del campionato italiano di Serie A presso lo Stadium; ha collaborato con UNESCO alla pubblicazione di un importante studio sul razzismo e la discriminazione nel calcio e sempre con UNESCO continua a lavorare per sfruttare al meglio le potenzialità del calcio, come strumento per promuovere valori fondamentali quali l’integrazione e l’educazione.

Il Bilancio è stato redatto secondo la quarta generazione (G4) di linee guida per il reporting di sostenibilità del Global Reporting Initiative (GRI), in conformità con l’opzione “Core”. In aggiunta il documento è stato sottoposto a revisione limitata da parte di una società esterna per assicurarne trasparenza e completezza.

Per maggiori informazioni e per scaricare il Bilancio di Sostenibilità 2015/16 della Juventus clicca qui 






Nessun commento