Header Ads

La Virtus Entella introduce il dynamic pricing per la vendita del ticketing

La Virtus Entella è la prima società italiana ad introdurre nel mercato italiano il prezzo del biglietto variabile.

Questa novità è stata concepita insieme a Dynamitick,società leader in Italia nella realizzazione e gestione di sistemi di dynamic pricing, con cui il club ligure collaborerà.

Il funzionamento sarà molto semplice, così come spiegato nel comunicato: il costo dei biglietti di ogni partita sarà calcolato in base a decine di fattori, incrociando variabili come ad esempio l’orario, l’anticipo con cui si acquista il proprio ticket, ma anche le condizioni meteorologiche, il blasone della squadra ospite e la rivalità, la probabilità di assistere a tanti gol nella partita. 

Tutti aspetti analizzati dagli algoritmi di intelligenza artificiale di DynamiTick che ha elaborato una tecnologia specifica per il settore sportivo italiano.

La collaborazione con Dynamitick nasce dall’intento di avvicinarci sempre più ai nostri tifosi, cercando di dar loro la possibilità di acquisire il biglietto al prezzo più idoneo per ogni singolo evento. Speriamo di dare un servizio utile ai nostri tifosi, che possa invogliarli ancora di più a provare l’esperienza di assistere ad una partita al Comunale, grazie alla facilità di accesso al nostro stadio, ad un prezzo corretto, all’atmosfera familiare e allo spettacolo offerto dai nostri ragazzi. Dynamitick è una società giovane ed intraprendente con cui c’è stata subito grande intesa e con la quale siamo orgogliosi di lavorare, per primi, nel calcio in Italia” ha detto il direttore generale dell’Entella Matteo Matteazzi
Federico Quarato, CEO di DynamiTick, ha affermato: “Siamo orgogliosi di annunciare l’accordo con la Virtus Entella che segna il nostro ingresso nel mercato del calcio. Ci auguriamo che questa partnership possa aprire la strada al rinnovamento del ticketing per tutta l’industria dello sport italiano. Una delle ragioni di questo stato risiede proprio nel calo di pubblico negli stadi e nei palazzetti sportivi. Un fenomeno che ha molteplici ragioni e tra queste ci sono le errate strategie di pricing. Vendere al prezzo corretto significa riallacciare un rapporto trasparente con i propri tifosi.”


Sara Messina 
Visualizza il profilo di Sara Messina su LinkedIn
© Riproduzione riservata

Nessun commento