Header Ads

La classifica 2017 sui "team owners" dello sport più ricchi al mondo

Come ogni anno, Forbes lancia la propria classifica degli uomini di sport più ricchi al mondo. Un'analisi stilata su stati patrimoniali a dieci cifre, che non può far altro che comprendere soltanto proprietari o presidenti di club e team, con riferimento circoscritto esclusivamente alle principali leghe professionistiche di primo livello.

Grazie all'incremento esponenziale registrato nell'ultimo decennio dagli introiti derivanti dai diritti televisivi e dall'aumento del valore dei team come conseguenza di strategie di marketing globali, l'essere a capo di un brand sportivo può diventare concretamente la strada verso il miliardo e oltre.

In realtà, molti dei protagonisti presenti nella lista redatta da Forbes erano miliardari ancora prima di acquisire quote di maggioranza di team importanti, ma la loro ascesa sportiva è stata per il più delle volte il fattore principale del loro ulteriore miglioramento patrimoniale.

Proprio contando semplicemente gli azionisti di maggioranza e i presidenti, va sottolineato il dato che 62 miliardari al mondo sono proprietari di 78 squadre, per un valore complessivo di 322 miliardi di dollari. Senza contare i magnati che possiedono quote di minoranza o che hanno deciso di tentare la scalata investendo su serie minori. Se li tenessimo in considerazione saliremmo a 128 per 147 squadre.

Veniamo alla classifica. Chi è il più ricco team owner del mondo? La risposta è ancora lui, Mr. Steve Ballmer, per il terzo anno consecutivo. Quasi deriso pubblicamente quando decise di investire il 10% del suo patrimonio ($ 2mld) per acquistare i Los Angeles Clippers, rilevati nel 2014 a seguito dello scandalo razzismo che ha portato alla radiazione dalla NBA dell'ex patron Donald Sterling, l'ex CEO di Microsoft si è preso una rivincita totale: aumento del valore della franchigia del 114% e entrata nelle casse di altri 24 milioni dai diritti tv.

Ballmer mantiene la prima posizione tenendosi alle spalle sia il tycoon dell'oil&gas indiano Mukesh Ambani ($ 23mld), fondatore della Indian Premier League e investitore rilevante nel cricket con i Mumbai Indians, sia Paul Allen ($ 19mld), che di Microsoft è stato co-founder assieme a Bill Gates e che ora è proprietario dei Portland Trail Blazers in NBA e dei Seattle Seahawks in NFL.

Al quarto posto troviamo Mr. Red Bull, Dietrich Mateshitz, che con 13.4 miliardi è anche la figura più ricca nel mondo del calcio e negli sport motoristici (New York Red Bulls nella Major League Soccer, Scuderia Toro Rosso e Red Bull Racing in F1), mentre chiude la top five Philip Anshutz ($ 12,5mld), che oltre ad essere patron dei Los Angeles Kings (NHL) e dei LA Galaxy (MLS), deve “accontentarsi” di un terzo delle quote dei Los Angeles Lakers in NBA.

NBA che sembra essere l’ambiente più attraente per i paperoni di tutto il mondo. “Ogni giorno arrivano acquirenti potenziali ansiosi di acquistare. Ma c’è un problema: nessuno si immagina lontanamente di vendere”. E’ chiaro il messaggio di Salvatore Sal Galatioto, Presidente di GSL, leading firm nella sport finance & advisory business.

Sarà per la crescita vertiginosa dei ricavi, per le opportunità smisurate di sviluppo o per i progetti a lungo termine già avviati, ma la NBA la fa da padrona nella classifica Forbes. Anche se la vera fucina di miliardari sembra essere la NFL, con 19 squadre di proprietà di personaggi a dieci cifre, con otto miliardari diventati tali dopo essere entrati nel football.

Il calcio non sembra proprio avere i crismi della miniera di futuri miliardari, ma nella classifica dei venti, oltre ai già citati Mateschitz e Anschutz, troviamo Roman Abramovich, patron del Chelsea ($ 9,1mld), Steven Kroenke dell’Arsenal ($ 7,5mld), che precede di poco Silvio Berlusconi, che con 7 miliardi si conferma anche come l’unico italiano presente nella speciale classifica Forbes.


1. Steve Ballmer - $30 miliardi
Team: Los Angeles Clippers

2. Mukesh Ambani - $23.2 miliardi
Team: Mumbai Indians

3. Paul Allen - $19.9 miliardi
Teams: Seattle Seahawks, Portland Trail Blazers

4. Dietrich Mateschitz - $13.4 miliardi
Teams: New York Red Bulls, Red Bull Racing, Scuderia Toro Rosso

5. Philip Anschutz - $12.5 miliardi
Teams: Los Angeles Kings, LA Galaxy

6. Hasso Plattner & Family - $11.2 miliardi
Team: San Jose Sharks

7.  Roman Abramovich - $9.1 miliardi
Team: Chelsea

8. Mikhail Prokhorov - $8.9 miliardi
Team: Brooklyn Nets

9.  Shahid Khan - $8.2 miliardi
Team: Jacksonville Jaguars

10. Micky Arison - $8.1 miliardi
Team: Miami Heat

11. Stanley Kroenke - $7.5 miliardi
Teams: Los Angeles Rams, Arsenal, Denver Nuggets, Colorado Avalanche

12.  Stephen Ross - $7.4 miliardi
Team: Miami Dolphins

13.  Silvio Berlusconi & family - $7 miliardi
Team: AC Milan

14.  Marian Ilitch & family - $6 miliardi
Teams: Detroit Red Wings, Detroit Tigers

15. Daniel Gilbert - $5.8 miliardi
Team: Cleveland Cavaliers

16.  Charles Johnson - $5.8 miliardi
Team: San Francisco Giants

17.  Richard DeVos & family - $5.6 miliardi
Team: Orlando Magic

17.  Joe Lewis - $5.6 miliardi
Team: Tottenham Hotspur FC

19. Jerry Jones - $5.2 miliardi
Team: Cowboys

20. Robert Kraft - $5.1 miliardi
Team: Patriots

Luca Paganin
Visualizza il profilo di Luca Paganin su LinkedIn
© Riproduzione riservata





Nessun commento