Portale di informazione, approfondimenti e studi in ambito economico finanziario sportivo

Distribuzione ricavi Champions League 2016/2017: ai club 1,3 miliardi di euro

10/03/170 commenti

I club partecipanti alla UEFA Champions League 2016/17 e alla Supercoppa UEFA 2016 si divideranno un totale di oltre 1,3 miliardi di euro.

-Tutti i profitti netti delle competizioni UEFA per club sono centralizzati e riassegnati alla UEFA Champions League e alla UEFA Europa League, con un rapporto fisso di 3,3:1.

-Si calcola che i profitti commerciali lordi della UEFA Champions League 2016/17, della UEFA Europa League 2016/17 e della Supercoppa UEFA 2016 siano di circa 2,35 miliardi di euro. Il piano di distribuzione (comprese le quote fisse) si basa su questo importo.

-Dei 2,35 miliardi di euro stimati, il 12% (282 milioni) sarà dedotto per coprire le spese organizzative e amministrative della competizione, mentre l'8,5% (199,7 milioni) sarà assegnato ai pagamenti di solidarietà. Del risultante profitto netto di 1,86 miliardi di euro, l'8% sarà riservato al calcio europeo e rimarrà alla UEFA, mentre il restante 92% sarà distribuito ai club partecipanti.

-In base alle suddette previsioni e assegnazioni, l'importo totale disponibile da distribuire ai club partecipanti nel 2016/17 è di 1,7187 miliardi di euro, di cui 1,3189 miliardi alle squadre della UEFA Champions League e della Supercoppa UEFA.

SUDDIVISIONE DEI PREMI

PER LE SQUADRE IN UEFA CHAMPIONS LEAGUE

Dalla fase a gironi in poi

Profitti - Previsioni

-L'importo netto disponibile ai club partecipanti sarà suddiviso con un rapporto di 60:40 tra quote fisse e quote variabili (market pool).

-Basandosi su un importo netto di 1,2689 miliardi di euro, le quote fisse saranno di 761,9 milioni (premi per fase a gironi, prestazioni, bonus qualificazione), mentre le quote variabili saranno di 507 milioni (market pool).

Quote fisse (761,9 milioni)

-Quota base per ciascun club della fase a gironi di 12,7 milioni di euro.

-Premio di 1,5 milioni di euro a vittoria per partita del girone

-Premio di 500.000 euro a pareggio per partita del girone

-Gli importi non distribuiti (500.000 euro a pareggio) saranno raccolti e ridistribuiti tra le squadre partecipanti alla fase a gironi con quote proporzionali al numero di vittorie.

-Le squadre partecipanti agli ottavi possono prevedere di ricevere 6 milioni di euro ciascuna; le partecipanti ai quarti 6,5 milioni ciascuna, mentre le semifinaliste 7,5 milioni ciascuna.

-La vincitrice della UEFA Champions League può prevedere di ricevere 15,5 milioni di euro, mentre l'altra finalista 11 milioni. Gli importi sono comprensivi di quote per la vendita dei biglietti (contrariamente al passato, alle finaliste non verranno corrisposte quote supplementari per quanto riguarda la vendita dei biglietti).

Una squadra, dunque, può ricevere al massimo 57,2 milioni di euro, senza includere i premi per gli spareggi o le quote del market pool.

Supercoppa UEFA 
La vincitrice della Supercoppa UEFA 2016 (Real Madrid) può prevedere di ricevere 4 milioni di euro, contro i 3 milioni per la squadra sconfitta (Siviglia).

Spareggi 
Le squadre partecipanti agli spareggi si dividono un totale di 50 milioni di euro: 2 milioni per ogni vincitrice e 3 milioni per ogni eliminata.

Market pool (507 milioni di euro)

Circa 507 milioni di euro verranno distribuiti in base al valore proporzionale di ciascun mercato televisivo rappresentato dai club partecipanti alla UEFA Champions League (dalla fase a gironi in poi) e suddivisi tra le squadre partecipanti di ogni federazione.

-Metà dell'importo che rappresenta il valore di ciascun mercato sarà ripartito tra le squadre in base ai risultati nel campionato nazionale precedente. 

-Tra le squadre di ogni federazione si applica la seguente ripartizione. La seguente tabella riguarda tutti i casi eventuali dalle qualificazioni in poi e si basa sui ranking per federazione, come illustrato nell'Appendice A del Regolamento della UEFA Champions League 2016/17.

fonte http://it.uefa.com







Share this article :
 
Portale/Blog diretto da Giuseppe Berardi | Disclaimer
Copyright © 2016. Sport Business Management - All Rights Reserved | Template Created by Creating Website