Header Ads

Il nuovo stadio del Tottenham sarà il più costoso d'Europa anche grazie alla Brexit

Il futuro stadio del Tottenham non sarà il più grande in assoluto, ma sarà sicuramente il più costoso d'Europa al momento. L'impianto, infatti, costerà circa 800 milioni di sterline, vale a dire poco più di 920 milioni di euro. Questo significa che sarà anche il più costoso della storia d'Inghilterra, sorpassando il nuovo Wembley.

Donna Cullen, Direttore esecutivo del progetto, in una mail ha dichiarato che il costo della realizzazione dell'opera è aumentato durante la costruzione, e una delle cause sarebbe collegabile alla Brexit. Cullen in merito ha infatti detto: "La Brexit ha aumentato del 20% i costi per la materia prima estera per via del tasso di cambio, dilatando così anche i tempi di lavoro. Abbiamo rivisto la struttura dei lavori e di conseguenza anche i costi. Stiamo costantemente gestendo i costi e continueremo a farlo, senza allungare il processo di realizzazione, rispettando il programma".

L'aumento del costo dell'impianto da 400 milioni a 800 milioni di sterline, ha provocato uno shock mediatico. Ma gli spurs hanno più volte confermato che la cifra di 400-470 milioni di sterline era una stima riguardante il progetto del 2008/2009, quando il club aveva un altro piano di realizzazione. L'attuale progetto era stato concepito con un budget  di circa 750 milioni di sterline, pertanto l'incremento di 50 milioni di sterline è un margine gestibile.

Come farà il Tottenham a rientrare da questo investimento? La struttura avrà aree dedicate all'hospitality senza precedenti, capaci di ospitare circa 8000 persone durante i matchdays, e ben 7 piani di infrastrutture nascoste in 60 metri di altezza. 

L'arena dovrebbe essere inaugurata in occasione dell'inizio della Premier 2018/2019.

Fabrizio Tarzia

fabriziotarzia@virgilio.it
Visualizza il profilo di Fabrizio Tarzia su LinkedIn
© Riproduzione riservata





Nessun commento