Portale di informazione, approfondimenti e studi in ambito economico finanziario sportivo

La Vodafone Arena e il London Stadium vincono il premio di "Stadio dell'anno 2016"

09/03/170 commenti

La Vodafone Arena, impianto del Besiktas e il London Stadium, arena del West Ham United sono stati premiati come miglior stadi dell'anno 2016 dal portale Stadiumdb.com.

La Vodafone Arena è stato lo stadio più votato dal pubblico, mentre il London Stadium è stato il più apprezzato dagli addetti ai lavori, vale a dire una giuria di professionisti che appartengono al settore dell'impiantistica sportiva.

Il premio al London Stadium è quello più sorprendente considerando la profonda ristrutturazione che ha dovuto subire l'impianto originale, utilizzato durante le Olimpiadi del 2012,  e le varie critiche che gli stessi tifosi degli hammers e altri addetti del settore hanno espresso nei confronti di questo impianto. 

La giuria ha ha valutato l'arena da diverse prospettive, analizzando inizialmente la trasformazione da stadio per l'atletica a impianto per il calcio, dove tale metamorfosi è stato fatta in maniera eccellente. Inoltre l'innovazione utilizzata nella ristrutturazione è stata di altissimo livello. 

In merito a tali aspetti, Robert Mankin, membro della giuria si è così espresso: "Sebbene questa conversione ha richiesto diverso tempo, questo è un eccellente caso di studio per adattare un impianto olimpico. Il risultato finale trasmette freschezza e novità, e l'integrazione nel resto del parco è davvero ottimale". Mankin, infatti in merito al parametro di valutazione riguardante la conversione ha espresso un voto di 10/10.

La giuria ha poi considerato anche l'aspetto riguardante i seggiolini e la vista del campo dalle tribune. Sebbene l'impianto non fosse stato concepito per il calcio, l'installazione di tribune rimovibili, installate sulla pista d'atletica risolve il problema della distanza di esse dal campo. A tale proposito, Przemek Kaczkowski, membro della giuria che lavora per STOPROCENT Architekci, ha definito le tribune rimovibile un'opera di ingegneria di altissimo livello, tanto che all'esterno sembrano parte integrante dell'impianto.

Un membro della giuria che però non ha apprezzato lo stadio è stato Andy Simons, il quale ha espresso come giudizio sempre 3/10 per ogni parametro di valutazione. Simons ha spiegato il perchè di questa sua votazione: "Il punto chiave è che questo non è uno stadio nuovo. Io non sto giudicando la qualità dello stadio realizzato per Londra 2012, ma i meriti riguardante la conversione dell'impianto. Il nuovo tetto effettivamente copre tutte gli spalti, ma la tecnologia utilizzata per la compressione dell'anello non è una novità. La facciata esterna è stata ottenuta con dei teloni utilizzando la struttura già esistente. L'atmosfera interna per uno stadio da calcio non è buona, in quanto i lati dello stadio sono lunghi, e i posti a sedere sono davvero lontani dal campo. Il contesto nel parco è buono, ma il punteggio nel complesso deve essere basso perchè si tratta di uno stadio già esistente".

A rappresentare l'Italia al concorso vi era la Dacia Arena che la giuria ha piazzato al settimo posto, mentre il pubblico ha classificato lo stadio di Udine al tredicesimo posto.

Per vedere le due classifiche complete clicca qui

Fabrizio Tarzia
fabriziotarzia@virgilio.it
Visualizza il profilo di Fabrizio Tarzia su LinkedIn
© Riproduzione riservata






Share this article :
 
Portale/Blog diretto da Giuseppe Berardi | Disclaimer
Copyright © 2016. Sport Business Management - All Rights Reserved | Template Created by Creating Website