Portale di informazione, approfondimenti e studi in ambito economico finanziario sportivo

Regolamento Play Off - Play Out Lega Pro: facciamo un po' di chiarezza

14/04/170 commenti



Il comunicato ufficiale numero 63/L del 5 Agosto 2016 della Lega Pro, pubblica le decisioni prese dal consiglio Federale, in materia di p. off e p. out.
Il titolo sportivo, per richiedere l’ammissione al campionato di serie B, viene assegnato a 4 squadre (condizione prevista dalle NOIF), questo titolo è riconosciuto alle squadre vincitrici di ogni singolo girone, per l’esattezza sono girone A, girone B, girone C ciascuno composto da 20 squadre. In caso di parità di punteggio, alla fine del campionato, si prenderà in considerazione la classifica detta "avulsa".

Resta da assegnare 1 titolo e per questo sono coinvolte 28 squadre, 9 per ogni girone più la vincente della Coppa Italia di Lega.
Per questo ultimo posto, per accedere al secondo campionato Nazionale si procede a disputare i play-off attraverso tre distinte fasi.

Alla PRIMA FASE accedono le 24 squadre classificate dal terzo al decimo posto di ciascun girone, in caso di parità di punteggio prevalgono gli scontri diretti, in gara unica, in casa della migliore classificata e in caso di parità al termine del tempo regolamentare passa la migliore classificata (doppio vantaggio per chi arriva nelle prime sei posizioni) secondo la seguente tabella:



Alla SECONDA FASE partecipano 16 squadre, così composte :
-Le prime 12 vincenti della PRIMA FASE;
-Le 3 squadre seconde classificate;
-La vincente della Coppa Italia di Lega Pro;

A tale proposito, visto che attualmente le due finaliste , Venezia e Matera, sono già coinvolte nelle fasi precedenti, si procede come segue:
Sarà consentito l'accesso alla SECONDA FASE alla migliore squadra, terza classificata, dei 3 gironi e in caso di parità si prenderà in considerazione:

- il maggior numero di vittorie;
- il maggior numero di reti segnate;
- la minor età media dei calciatori impiegati.

(Di conseguenza ai fini dell'individuazione delle 8 squadre per la partecipazione alla PRIMA FASE bisognerà aspettare la fine del campionato,
e in base a quanto scritto precedentemente, verrà coinvolta anche, la squadra undicesima classificata, nel girone della terza ripescata).

La SECONDA FASE si svolgerà, con gare di andata e ritorno secondo i seguenti accoppiamenti a conclusione delle due gare, in caso di parità si terrà conto della differenza reti, e in caso di un ulteriore pareggio accede al turno successivo la squadra con il miglior piazzamento in classifica, redatti con i criteri di formazione delle classifiche finali della Regular Season che troverete
alla fine del documento.


Dopo le 8 Gare sopracitate in tabella, le vincitrici accederanno alla fase finale detta FINAL EIGHT che si giocheranno la promozione in Serie B, in un minitorneo, le 4 gare dei quarti di finale verranno accoppiate in un tabellone attraverso un sorteggio (come da figura sottostante) e si affronteranno in gare di andata e ritorno, in caso di parità dopo i 180 minuti (si tiene conto della differenza reti) , se si verifica una ulteriore parità, ci saranno due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno, e infine decideranno i calci di rigore. Semifinali e finalissima si disputeranno allo stadio “Artemio Franchi” di Firenze (come da calendario sottostante). I confronti valevoli per le Semifinali e la Finalissima si disputeranno in gara unica, in caso di parità si disputeranno due tempi supplementari da 15 minuti l'uno, ed eventualmente i calci di rigore.


CRITERI DI FORMAZIONE DELLE CLASSIFICHE FINALI DELLA REGULAR SEASON DI CIASCUN GIRONE

La formazione delle classifiche finali del singolo girone, al fine di individuare le squadre che acquisiscono il titolo sportivo per richiedere direttamente l'ammissione al Campionato di Serie B, quelle che retrocedono direttamente nel Campionato Nazionale Dilettanti e quelle che debbono disputare i play-off play-out, viene determinata tenendo conto del punteggio in classifica e, in caso di parità di punteggio fra due o più squadre mediante la compilazione di una graduatoria detta "classifica avulsa" fra le squadre interessate, tenendo
conto dell'ordine:

1) dei punti conseguiti negli incontri diretti;
2) a parità dei punti, della differenza tra le reti segnate e quelle subite negli
stessi incontri;
3) della differenza fra reti segnate e subite negli incontri diretti fra le squadre
interessate;
4) della differenza fra reti segnate e subite nell'intero Campionato;
5) del maggior numero di reti segnate nell'intero Campionato;
6) del minor numero di reti subite nell'intero Campionato;
7) del maggior numero di vittorie realizzate nell'intero Campionato;
8) del minor numero di sconfitte subite nell'intero Campionato;
9) del maggior numero di vittorie esterne nell'intero Campionato;
10) del minor numero di sconfitte interne nell’intero Campionato.

PLAY OUT - CRITERI DI RETROCESSIONE

Retrocedono al 3 squadre per ogni girone, l’ultima classificata del girone A, girone B, girone C retrocedono direttamente nel campionato Nazionale Dilettanti, le altre 2 squadre per ogni girone vengono individuate dopo la disputa dei play out tra le squadre classificatesi al penultimo, terzultimo, quartultimo quintultimo posto , secondo la seguente tabella:



Le gare vengono disputate con formula andata/ritorno, la gara di andata si disputa sul campo della squadra classificata al 16° e al 17° posto, al termine del doppio confronto , in caso di parità di punteggio, si tiene conto della differenza reti; in caso di ulteriore parità risulta vincente, la squadra meglio piazzata nella regular season, secondo i criteri sopracitati.

Le squadre perdenti verranno classificate al penultimo e terzultimo posto e pertanto retrocederanno nel Campionato Nazionale Dilettanti.

Cataldo Bevacqua 
Procuratore Sportivo
Share this article :
 
Portale/Blog diretto da Giuseppe Berardi | Disclaimer
Copyright © 2016. Sport Business Management - All Rights Reserved | Template Created by Creating Website