Header Ads

Diritti TV Champions League: pervenute le offerte ma la Uefa non svela i broadcaster



Nella giornata di ieri è scaduto il termine per presentare le offerte per i diritti televisivi della Uefa Champions League per il triennio 2018-2021, ma la UEFA ha deciso di non rivelare per ora i nomi dei broadcaster.

Il massimo organo calcistico europeo ha fatto sapere che "la procedura è attualmente in corso ed al momento non abbiamo alcun commento da fare"

Indiscrezioni parlano di offerte pervenute da Sky e Mediaset ma anche di un terzo soggetto al momento sconosciuto. L'UEFA si aspettava un incremento del 30% ma è probabile che la cifra offerta possa essere addirittura inferiore rispetto a quelle fatta da Mediaset per il triennio in corso. 

A partire dalla stagione 2018-2019 due le novità principali: le squadre italiane saranno quattro e non dovranno cimentarsi nei preliminari, si giocherà sempre al martedì e mercoledì ma con orari differenti in quanto due partite cominceranno alle 19 e le altre alle 21.

Nessun commento