Header Ads

Chelsea Football Club sceglie Ericsson per connettere lo Stamford Bridge


Il Chelsea Football Club e Ericsson, leader mondiale nella fornitura di tecnologie e servizi per le telecomunicazioni, hanno siglato una partnership per il miglioramento del Wi-Fi all’interno dello stadio dei blues, lo Stamford Bridge.

L’obiettivo di questo accordo è quello di offrire ai numerosi fan che riempiono ogni partita lo stadio, la possibilità di collegarsi e di interagire sui social più velocemente e in maniera più stabile, permettendo cosi alla società di offrire diverse tipologie di servizi ed esperienze ai propri tifosi. Il modello di business utilizzato sarà lo “Small Cell as a Service”, utilizzato nel 2015 dal Legia Warsaw, e nel 2016 nello stadio Ricoh Arena di Coventry, in Inghilterra, che ospita la squadra di Rugby Wasps e Wasps Netball che giocano nella Aviva Premiership.

Chris Townsend, direttore commerciale del Chelsea ha detto: “Guardiamo con fiducia a questa ricca partnership con Ericsson che impatterà positivamente e in modo diretto sulle migliaia di fan che vengono regolarmente allo Stamford Bridge. Ericsson guida la strada per fornire soluzioni digitali innovative e noi gli diamo il benvenuto nella famiglia del Chelsea."

"Le nostre ricerche evidenziano come le persone vogliano utilizzare i loro dispositivi digitali ovunque siano e il bisogno di connettersi è ancora più irresistibile durante una partita in casa del Chelsea. Attraverso questa partnership, assicuriamo che la connettività a Stamford Bridge corrisponda alla qualità dell’esperienza calcistica e speriamo di esplorare ulteriori opzioni che consentiranno al Chelsea di portare l'esperienza digitale ad un nuovo livello" ha aggiunto Arun Bansal, senior vice presidente Europa & America Latina di Ericsson.

Ericsson ha utilizzato le proprie tecnologie anche per i campionati di calcio in Brasile nel 2014, per il Nordic World Ski Championships in Svezia nel 2015, per gli Europei di calcio del 2016 in Francia e per gli eventi sportivi a Rio nell’estate 2016.
L’accordo avrà durata biennale e terminerà alla fine della stagione 2018-2019.


Francesco Blandamura
Visualizza il profilo di Francesco Blandamura su LinkedIn
© Riproduzione riservata

Nessun commento