Header Ads

Calciomercato: nuovo record in Premier League. La spesa dei club inglesi è stata di 1,4 miliardi


Superato ancora una volta il record della campagna acquisti in Premier League, infatti, la spesa delle squadre che militano nel campionato inglese è stata di 210 milioni di sterline, 55 milioni in più rispetto alla spesa di 155 milioni di sterline della scorsa stagione. 

Nonostante il record superato, molti atleti sono rimasti insoddisfatti in quanto le loro trattative di mercato non sono andate a buon fine e questo potrebbe creare un’atmosfera negativa nello spogliatoio e tra i tifosi. 
L’esempio più rappresentativo è quello riguardante Alexis Sanchez dell’Arsenal il cui trasferimento al Manchester City è saltato nelle ultime ore di mercato.
Deloitte, società che si occupa di servizi di consulenza e revisione, nella pubblicazione del report sullo sport business ha stabilito che la proporzione prevista tra spese e ricavi nella stagione sportiva 2017-2018 sarà del 31% e una successiva analisi ha indicato nel 20% una cifra economicamente sostenibile per i club.

Il ricavo netto è stato di 665 milioni di sterline, 20 milioni in meno rispetto allo scorso anno e solo quattro club, ovvero, Swansea City; Arsenal; Burnely e Stoke City; hanno ottenuto un vantaggio economico in proporzione tra spese e ricavi.

In definitiva, con la campagna acquisti appena conclusa, i club della Premier League hanno superato per il sesto anno consecutivo il record della spesa nel calciomercato estivo. Analizzando le revenue derivanti dai diritti tv, dagli accordi commerciali e dai matchday, i club d’oltremanica riescono a spendere attraverso le loro risorse utilizzando l’autofinanziamento. Un processo reso possibile anche grazie la partecipazione attiva della Lega inglese che ha suddiviso le entrate derivanti dai diritti tv nella seguente proporzione: 50% in parti uguali tra tutti i club; 25% sulla base delle partite della squadra trasmesse; 25% sulla base dell’ultima classifica.

Un calo di spesa è avvenuto in Championship, dove in totale per il calciomercato estivo i club hanno speso 195 milioni di sterline, 20 milioni in meno rispetto ai 215 milioni di sterline spesi nel 2016.
La spesa complessiva del calciomercato estivo inglese è stata di 1.4 miliardo di sterline.

Domenico Abiusi
Visualizza il profilo di Domenico Abiusi su LinkedIn
© Riproduzione riservata

Nessun commento