Header Ads

Crisi del calcio: per i Manager dello Sport la soluzione è la professionalità


Più valore alle competenze manageriali. È la ricetta proposta da ASSI Manager, l'Associazione degli Sport Business Manager Italiani, per uscire dall’empasse delle recenti vicende che stanno interessando il nostro calcio dopo la mancata qualificazione della Nazionale ai Mondiali di Russia 2018.

A margini dell’ultimo Consiglio Direttivo dell’Associazione, il presidente Federico Fantini ha infatti dichiarato "da tempo sottolineiamo l'esigenza di un profondo processo di modernizzazione del sistema sportivo italiano per adeguarsi alle dinamiche complesse che lo attraversano. Si deve ripartire dal riconoscimento delle competenze manageriali, del merito e delle professionalità, per consentire alle imprese e istituzioni sportive, private e pubbliche, di tornare ad essere competitive e capaci di generare un importante valore economico e sociale, cartina tornasole del livello di maturità di un'intera comunità nazionale".

"Siamo compiaciuti nell'osservare che il tema delle competenze sia finalmente al centro della gran parte dei commenti sulla vicende che riguardano il sistema calcistico nelle ultime due settimane: ASSI Manager è nata proprio con la missione di creare una piattaforma di riconoscimento, informazione e formazione delle varie competenze e professionalità che caratterizzazioni il mondo dello sport management ed è pronta e disponibile a contribuire, con tutti i suoi soci, al rilancio dello Sport italiano e delle sue componenti fondamentali".

Costituitasi a Milano nel 2016, in forma di Associazione Culturale, ASSI MANAGER è presieduta da Federico Fantini – oggi Responsabile Sport di Havas Media Group Italia e Direttore del Master SBS (Università Cà Foscari Venezia - Gruppo Benetton). Fanno parte del Consiglio direttivo: Paolo Bedin (Direttore Generale Lega Calcio Serie B), Claudio Coldebella (Direttore Generale Pallacanestro Varese, ex cestista e allenatore), Massimo Righi (Amministratore Delegato Lega Pallavolo Serie A), Federico Zurleni (Direttore Generale Lega Basket A, già Ferrari Corse e Adidas) Edoardo Alzetta (Sponsorship Director Havas Sports & Entertainment, già Lega Basket A, Infront Motor Sports, Olimpiadi di Torino 2006, Expo 2015), Andrea Bertini (partner Demet & Co., già Star-Danone, Aegis Media, Ernst&Young), Flavio Marelli (presidente Anthea Spa), Enzo Morelli (titolare Studio Legale Morelli, consulente di diverse Leghe e Federazioni), Barbara Ricci (presidente SportWide Group, già Juventus, Inter, Commissione Marketing Lega Calcio), con segretario Mimmo Mazzella (editore SponsorNet e Sport Leaders). 

Insieme a loro, un gruppo di oltre 100 dirigenti, professionisti e consulenti che assommano importanti esperienze ai vertici dell’industria dello Sport italiano.

Nessun commento