Header Ads

Fc Bari: Svelato il dossier del nuovo stadio San Nicola


Nel dossier di 232 pagine redatto dal Bari Fc in collaborazione con BFutura, progetto attraverso il quale la Lega B fornisce a club e stakeholders gli strumenti necessari e la riqualificazione degli impianti sportivi, si evincono i principali benchmark progettuali, ovvero, dal ristorante vista campo alla copertura wifi fino ad un ridimensionamento dei posti a sedere, dagli attuali 50mila a circa 40mila. Previso, inoltre, uno sponsor che si associ nel nome a San Nicola.
Per quanto riguarda lo stadio sono state disegnate 4 possibili ipotesi:
-      
  •     La prima prevede l’avvicinamento delle tribune al campo da gioco con un costo totale di circa 120 milioni di euro;
  •    La seconda prevede l’abbassamento del livello del campo da gioco di 13 metri con un costo totale di circa 120 milioni di euro;
  •       La terza prevede la demolizione e la ricostruzione in loco con un costo totale di circa 110 milioni di euro;
  •      La quarta prevede la costruzione di un nuovo stadio con un costo totale di circa 90 milioni di euro.

Anche se le ultime due ipotesi sarebbero più economicamente sostenibili, la Fc Bari e BFutura hanno insistito nel prendere in considerazione le prime due ipotesi, come si legge nel documento:” Lo scenario di costruzione ex novo di uno stadio in un'altra area sarebbe teoricamente il più sostenibile dal punto di vista economico finanziario, ma lascerebbe all’amministrazione e alla comunità il problema della valorizzazione dello stadio San Nicola. Solo questo scenario consentirebbe di giocare le partite casalinghe al San Nicola durante la costruzione del nuovo impianto e sino all’inaugurazione dello stesso senza dover chiudere dei settori dello stadio attuale".

Secondo una stima, i ricavi derivanti dal ticketing ammonterebbero a 4,8 milioni di euro, dal naming right circa 850.000,00 annui e dai parcheggi circa 319.000,00.

Infine, è stata ipotizzata una road map per la realizzazione dell'impianto, tenendo conto di un articolato percorso amministrativo, progettuale e burocratico. Se il dossier dovesse ricevere il via libera da parte del Comune di Bari, potrebbe esserci, verso metà 2018, l'insediamento della prima Conferenza dei Servizi. La progettazione definitiva potrebbe avvenire verso inizio 2019, infine, dopo il sì definitivo sempre dalla Conferenza dei Servizi, ci sarà l'avvio della gara. Se tutto verrà rispettato, i lavori partirebbero verso la fine del 2019 e completati nella prima metà del 2022.

Domenico Abiusi
Visualizza il profilo di Domenico Abiusi su LinkedIn
© Riproduzione riservata

Nessun commento