Header Ads

Foggia Calcio: Arrestato il presidente Fedele Sannella


Il patron del Foggia Calcio, Fedele Sannella, è stato arrestato con l’accusa di riciclaggio nell’inchiesta condotta dalla direzione distrettuale antimafia di Milano.

Nell’inchiesta, che a dicembre aveva portato all’arresto l’ex vicepresidente del club pugliese, Ruggiero Massimo Curci, risultano pagamenti a sportivi tesserati con il Foggia, in contanti che secondo l’accusa, sono frutto di riciclaggio. Tra questi risulta anche l’attuale allenatore del Benevento, Roberto De Zerbi, che avrebbe ricevuto “in nero” €15.050,00 come risulta da alcuni appunti sequestrati dalla DDA di Milano.

Nell’ordinanza si legge che Sannella, presidente del cda della Esseci Srl, che detiene la totalità del capitale sociale del Foggia Calcio, è accusato di aver ricevuto da Curci Massimo Ruggiero, tramite il fratello Nicola Curci, un totale di €378.000,00 derivanti da delitti di frode fiscale a danni di numerose società.

Oltre all’attuale mister del Benevento Calcio, risultano coinvolti: Enrico Guarna e i suoi procuratori (per un totale di €19.500,00), Roberto Floriano (€ 25mila), Alan Empereur e i suoi procuratori (€57.500,00), Pietro Arcidiacono (€20mila), Cosimo Chiricò (€18.477,00), Vincenzo Sarno (€14.055), Antonio Junior Vacca (€24.568) e Pietro Iemmello (€24.568) e l'ex viceallenatore Davide Possanzini (€15.049).

Il Foggia Calcio ha ribadito la propria estraneità ai fatti attraverso il seguente comunicato stampa:” Il Foggia Calcio facendo seguito agli eventi che l’hanno coinvolta in data odierna con l’arresto del signor Fedele Sannella, nel ribadire la propria completa estraneità ai fatti di cui in contestazione e confermando la propria assoluta fiducia nell’operato della magistratura, ribadisce l’insussistenza di qualunque rapporto tra le vicende personali del signor Massimo Curci e quelle del Foggia Calcio avendo affidato prontamente ai propri legali il compito di fornire tutti i necessari chiarimenti a difesa della onorabilità del signor Sannella e di tutti i componenti della Società Foggia Calcio. La proprietà ribadisce altresì il proprio impegno, senza remore, per il raggiungimento degli obiettivi prefissati”.  

A seguito dell’arresto del presidente dei rossoneri, è stato chiesto il commissariamento della società calcistica per 1 anno.

Domenico Abiusi
Visualizza il profilo di Domenico Abiusi su LinkedIn
© Riproduzione riservata

Nessun commento