Header Ads

eSports: Sportradar sigla partnership con eFootball.Pro


Accordo nel mondo degli eSports per Sportradar - società specializzata nella fornitura di contenuti e dati statistici a bookmaker e federazioni sportive - che ha siglato una partnership con eFootball.Pro, in vista della partenza di una lega calcistica elettronica in collaborazione con Konami. Sportradar, si legge in una nota, sarà “Official International Media Rights Distribution Partner” e secondo i termini dell’intesa sarà l’unica agenzia ad avere i diritti per la trasmissione live delle partite della lega, per la distribuzione di servizi pre-partita assieme ad analisi, higlights, interviste e altro materiale audiovisivo. Sportradar si occuperà quindi della produzione di tutti questi contenuti, compresi quelli da visualizzare durante lo svolgimento delle partite che - ricorda ancora la nota - coinvolgeranno i team di più alto livello nel calcio in versione videoludica. In più, specifica ancora l’accordo, come riferisce Agipronews,Sportradar si occuperà anche della distribuzione dei prossimi eventi e delle prossime leghe organizzate da eFootball.Pro. «eFootball.Pro ha tutti gli ingredienti per avere un successo travolgente, grazie anche alla presenza di calciatori del calibro di Piquè, che è fondatore e presidente della Lega - ha spiegato Giuseppe Sampino, Direttore Media Rights di Sportradar - siamo lieti di poter offrire la nostra esperienza nel settore degli eSports e con i media sportivi. Copriamo più di 50 sport e 350mila match all’anno e tra i nostri partner abbiamo le più grandi federazioni sportive, come la Electronic Sports League, la Bundesliga, la UEFA e l’NBA». Secondo Javier Alonso, Managing Director di eFootball.Pro «la qualità dei contenuti di Sportradar e la sua esperienza nel distribuirli è indiscussa. Speriamo di poter posare insieme le fondamenta per il futuro degli eSports e offrire agli spettatori un prodotto unico ed esaltante».

L’accordo tra Sportradar ed eFootball.pro arriva in un momento di grande crescita per gli eSports: secondo il report Newzoo del 2017 l’intero movimento ha registrato un giro d’affari da oltre 550 milioni di euro e le previsioni parlano di un raddoppio entro il 2020. Quanto alle scommesse sui tornei di videogames - arrivate anche in Italia - il volume relativo alle puntate non è ancora incluso nei principali report sul mondo del betting ma - si legge ancora nel report Newzoo - potrebbe addirittura essere più alto rispetto a tutto il giro d’affari degli eSports stessi. 

Fonte:AG/Agipro

Nessun commento