Header Ads

Certificate in Football Management per migliorare le competenze in diversi aspetti legati al calcio

La Germania ha dato il via a un'altra edizione del Certificate in Football Management UEFA, con 35 partecipanti pronti a migliorare le loro competenze in diversi aspetti legati al calcio.

L'opportunità di imparare e migliorare le competenze professionali, non solo supportando la crescita della carriera ma anche garantendo degli importanti benefici nella gestione del calcio europeo nel suo insieme, sono solo alcuni degli aspetti più importanti del programma Certificate in Football Management UEFA (UEFA CFM)

Il programma si sta svolgendo in tutta Europa, con membri del personale provenienti dalle federazioni e con altri protagonisti del calcio, giunti tutti per imparare e scambiarsi idee su vari aspetti del calcio e della sua gestione. I partecipanti hanno tutti ottenuto nuove competenze certificate in grado di metterli in buona posizione per assunzioni in ruoli dirigenziali all'interno del calcio.

La federcalcio tedesca (Deutscher Fußball-Bund – DFB) è solo l'ultima ad aver dato il via a un'altra edizione dell'UEFA CFM. Nel corso di nove mesi, in cui si terranno sei moduli interattivi online e tre seminari fisici, ci saranno studi sull'organizzazione del calcio, strategia e gestione strategica, gestione operativa, marketing e sponsorizzazione, comunicazione, media e relazioni pubbliche e gestione degli eventi.

I partecipanti di questa seconda edizione della DFB sono ben 35 – di cui 23 della DFB tra ufficio stampa e marketing, vendita e licenze, e nove delle leghe regionali della Germania. La portata internazionale di questa edizione del programma è avvalorata dai partecipanti provenenti da Francia e Irlanda del Nord (due ciascuno) e dagli otto membri dello staff UEFA.

Dato che il programma è tornato nella sede principale della DFB a Francoforte, l'ex partecipante Manuel Hartmann - proveniente dal reparto operativo delle partite della DFB - ha tenuto il discorso di presentazione nel seminario. "È bello vedere che altri colleghi possano avere la possibilità di partecipare all'UEFA CFM per accescere le proprie competenze", ha spiegato. "Mentre i colleghi parlano del programma, io rinfresco ciò che ho imparato durante il CFM e mi ricordo di usare queste competenze nel mio lavoro quotidiano".

In quanto partecipante di questa seconda edizione in Germania, e rappresentante della federazione bavarese (BFV), Jürgen Igelspacher, segretario generale BFV, ha spiegato le proprie aspettative sul programma: "Nuove informazioni teoriche dovrebbero rendere più completa la mia esperienza pratica – o ancora meglio, dovrebbero confermare le cose che ho fatto negli ultimi anni. Mi piace mettermi sempre in discussione e fare tutto al meglio. Con questo programma riesco a conoscere gli standard internazionali e il modo di lavorare delle altre federazioni".

Fonte Uefa

Nessun commento