Header Ads

La Serie A fa registrare il più basso tasso di riempimento degli stadi tra le top leghe europee



Terminata la stagione di serie A 2015/2016, con la conquista del quinto scudetto consecutivo da parte della Juventus di Massimiliano Allegri, è tempo di bilanci e di analisi, da parte sia delle singole società che della lega stessa. 
L’Osservatorio Calcio Italiano nel suo report 8/2016 mette in evidenza la delicata questione delle presenze negli stadi.


Come si può notare, la presenza media degli italiani negli stadi è pressoché invariata (+0,1%) rispetto alla stagione scorsa; il dato rimane molto basso e preoccupa non poco le società. 

L’Italia anche quest’anno infatti, è il Paese con la più bassa percentuale di riempimento di spettatori nei maggiori campionati europei.





La società più “virtuosa” risulta l’Inter, capace di attrarre una media d 45.538 tifosi a partita, con un incremento di tutto rispetto in confronto alla stagione scorsa, del 22,2%. 
Seguono la Juventus, il Napoli, il Milan e la Roma. Per quest’ultima tuttavia è opportuno considerare che, nonostante la posizione in classifica, il dato è in decremento se comparato alla scorsa stagione.



In ultimo, un cenno particolare merita la Juventus, squadra capace di richiamare il maggior numero di presenze di tifosi avversari: dato confermato dal blasone e dalla straordinaria annata disputata anche quest’anno dai bianconeri.

Francesco Sottile
Visualizza il profilo di Francesco Sottile su LinkedIn
© Riproduzione riservata

Nessun commento