Header Ads

"Lo Sport è un'impresa?" Le Aziende, le leghe e le società sportive a confronto

Giovedì 28 aprile l’Autodromo Nazionale di Monza è stato il teatro della prima giornata dello SPORT LEADERS FORUM, in cui il mondo manageriale impegnato nell’organizzazione del business sportivo si è incontrato. Presenti i vertici di cinque leghe degli sport di squadra, è poi intervenuta anche l’on. Daniela Sbrollini, resp PD Sport e Welfare impegnata su vari fronti legislativi per lo sport, tra cui la revisione della legge sui diritti tv.


“LO SPORT È UN’IMPRESA?” era il titolo della giornata di approfondimento e confronto condotta da Massimo CALLEGARI, giornalista di MEDIASET PREMIUM, che il mondo del management dello sport italiano ha dedicato a questo argomento e alle tematiche che ne scaturiscono: le sponsorizzazioni, la managerialità, la governance di Leghe e Società Sportive, l’impiantistica sportiva, i media.
Questo di Monza è stato il primo di una serie di appuntamenti che vedranno protagonisti le aziende e i professionisti dello sport riuniti nello Sport Leaders Club, il network di dialogo tra aziende e sport promosso dalla testata di settore SponsorNet.it, che avranno l’epilogo dell’anno nell’evento di fine novembre presso la TOWER HALL di UNICREDIT a Milano.
Se lo sport è un industria deve diversificare i propri ricavi, ecco che durante la mattinata si sono avvicendati alcuni panel avente come focus l’analisi di alcune voci di incasso, partendo dalla lettura dell’interessante scenario internazionale, proprio sull’evoluzione delle differenti attività di ricavo nei vari sport, che ci ha proposto Tommaso MATTEI della società di ricerche specializzata REPUCOM. 

Di seguito ricordiamo i temi ed i protagonisti dei vari momenti della giornata monzese del 28 aprile.

1. La leva della sponsorship negli investimenti del mktg mix è stata analizzata nel panel coordinato da Federico FANTINI, dir del Master SBS, con il titolo “LE ASPETTATIVE DELLO SPONSOR”, dove si sono toccati i confini presenti nel dialogo tra sport e aziende, coinvolgendo nel confronto Luciano CIABATTI, dir. Mktg CITROEN, forte ci un esperienza nelle sponsorship maturata in precedenti aziende e da quest’anno impegnato ad affiancare la LNP come title; Gianluca PAVANELLO, ad MACRON, che ha portato la visione di chi ha condotto il brand bolognese ad esser tra i leader in Europa nel team wear;
Davide POZZI, resp. Comunazione Corporate EDISON, che ha interagito nel panel forte dei vari anni in cui il più antico marchio elettrico era sulle maglie delle nazionali di volley, basket e rugby; Stefano CORONA, manager dell’area Sport&Entertainment del centro media OMD, che ha provocato il gruppo con una riflessiione legata al punto di vista di chi è abituato a far i conti con la misurazione degli investimenti in comunicazione e con la valutazione della validità dei format dell’entertainment verso il grande pubblico.

2. Considerato che dal mondo degli appassionati le aziende dovrebbero recuperare engagement verso i propri brand mentre le società sportive dovrebbero valorizzarne i contatti, durante il momento successivo di PASSIONE = MONETIZZAZIONE c’è stata l’occasione di ascoltare alcuni esempi di engagement innovativo, attraverso la digital experience, con Massimo CORTINOVIS, parter dell’agenzia di comunicazione STYLUM, Simone MARCARINO, partner dell’agenzia ROKIVO ed Emanuela ZACCONE, co-founder della social start up italo-statunitense TOKTV.

3. Da qualche anno il tema dell’engagement è legato alla profilazione delle varie community degli appassionati, per cui è stato interessante ascoltare ne “L’INTERAZIONE CON LA FAN BASE” nell’ottica multicanale , il doppio punto di vista di chi ha maturato nella consulenza differenti esperienze, ovvero con le aziende, nel caso di Dino AMBROSO, Head digital OMNICOM Media Group, e con i rights holder, nel caso di Paolo ANDRIGO, senior manager ACCENTURE, coordinati da Antonello BISOGNO, manager director di INSIGHTS Italia.
4. Nel secondo tempo, che ha preso avvio nel pomeriggio post lunch, collante tra le due parti della giornata è stato l’intervento di Leonardo GIANMARIOLI dir. partnership internazionali di LAGARDERE SPORT, sedi in varie città d’Europa, con un’analisi su “L’ORGANIZZAZIONE DEI CLUB IN GERMANIA”, che ha indagato sulla gestione delle risorse manageriali, delle aree marketing fino ai modelli proprietari.

5. Se lo sport è industria deve realizzare continui investimenti per rinnovarsi e crescere, per cui è naturale pensare che non sia più irrinunciabile avere, in materia della fabbrica di produzione ovvero di STADIA & ARENA, la ricerca di un “MODELLO ITALIANO SOSTENIBILE”. Il confronto introdotto da due partner del nuovo soggetto consortile nato in Italia, SPORTIUM, Fabio BANDIRALI e David MANICA presente con un video dagli USA, è stato condotto dallo stesso BANDIRALI ed ha avuto per protagonisti chi ha maturato in Italia esperienze già positive sul tema, nel superare infinite difficoltà burocratiche ed economiche. A partire dalla testimonianza di Alessandra MARZARI, la pres. del consorzio VERO VOLLEY MONZA che da qualche anno ha preso in gestione il palazzetto locale, apportandovi risorse economiche ed organizzazione, rendendolo un contenitore di tante iniziative di soggetti terzi; simile approccio raccontato da Andrea SABATINO, dir. mktg dell’AUTODROMO di MONZA, che ci ha testimoniato il cambio di missione del mitico impianto della velocità, in un luogo di eventi di varia natura e di diversi sport outdoor; Paolo BEDIN, dg LEGA B ha ricordato le coordinate del prossimo stadio di possibile realizzazione in Italia, quale quello del Cagliari, promosso dall’iniziativa della Lega, BFUTURA. Infine, in questo panel, non sono mancate le voci di chi propone opportunità di sviluppo dei ricavi come Andrea BARBARO, head Property CB.RE, leader in Europa per la realizzazione di centri commerciali; ma anche di chi, come Alessandro BOLIS, dir. mktg CREDITO SPORTIVO, l’unica banca pubblica che proprio la missione di finanziare lo sport, ha ricordato appunto come l’istituto romano ha vari prodotti finanziari per esser al fianco delle società sportive sia per le ristrutturazioni che per i nuovi impianti. Ha chiuso Marco NAZZARI, ad della società di ricerche REPUCOM, forte di una visione di dati globali, che ha sottolineato come le opportunità visibili all’estero non sono impossibili per il nostro Paese..

6. Se occorre investire in nuovi impianti, ancor di più bisogna farlo con le risorse umane quindi manageriali, ecco che in “QUALE RUOLO PER IL MANAGEMENT”, coordinati da Antonello BISOGNO, dg INSIGHTS ITALIA, Enrico MAMBELLI, pres Lega FOOTBALL Americano, Gianluca PAVANELLO, ad MACRON, Federico ZURLENI, dir. Mktg SCUDERIA FERRARI, Claudio COLDEBELLA, dg LEGA Naz. PALLACANESTRO, hanno discusso delle discrasie tra il modello di organizzazione delle società sportive e quello delle aziendale, a cui lo sport inevitabilmente deve tendere.

7. RIUSCIREMO A FAR L’IMPRESA?. Le conclusioni dell’intensa giornata sono state affidate ai vertici di molte LEGHE SPORTIVE presenti, per la prima volta riunite 5 su 7 degli sport di squadra non SERIE A. Ad Enrico MAMBELLI, pres Lega FOOTBALL Americano, Massimo RIGHI, ad Lega VOLLEY , Paolo BEDIN, dg LEGA B, Claudio COLDEBELLA, dg LEGA Naz. PALLACANESTRO, Paolo DE ANGELIS, pres. Lega PALLACANESTRO FEMMINILE, è stata sottoposta un’ulteriore riflessione sul MERCATO DEI DIRITTI TV, che prendeva spunto da una chart proposta da Federico FANTINI, direttore del MASTER SBS, sul totale dislivello che c’è tra i vari sport di squadra, valutando il rapporto tra gli investimenti in acquisizione diritti ed alcuni indicatori come le presenze allo stadio o nei palazzetti, o gli stessi spettatori davanti lo schermo.

8. A tal proposito, proprio in tema di DIRITTI TV, significativo è stato l’intervento in diretta telefonica dell’onorevole Daniela SBROLLINI, responsabile del Partito Democratico allo Sport e al Welfare che ha dichiarato: “Insieme alla collega Bonaccorsi sto lavorando al disegno di legge di revisione della legge Melandri; nei prossimi giorni presenteremo una proposta che verrà discussa con tutti i player dello scenario sportivo, tra i quali le diverse Leghe, oggi presenti al Forum. Il mio intento è quello di favorire, tra le altre cose, gli investimenti degli imprenditori nello sport. Stiamo cercando di adottare provvedimenti fiscali che tendano a sostenere chi vuole investire nello sport, ovviamente nel rispetto della trasparenza fiscale.”

Infine, prima dell’immancabile selfie finale, sul mitico podio dell’Autodromo, il promotore dell’iniziativa, Mimmo MAZZELLA, ha proposto alle Leghe presenti, forti dei numeri delle loro community, di lavorare insieme a dar alcune risposte al mercato come la misurazione del valore annuale delle sponsorizzazioni, la certificazione dei format, l’approccio condiviso alla valorizzazione dei diritti tv come alla realizzazione dei nuovi impianti sportvi.
Prossimo importante appuntamento, oltre alle giornate seminar di fine giugno e fine settembre dello SPORT LEADERS CLUB, sarà il FORUM di fine novembre.


Tra i presenti:

Leghe
Massimo Righi Pres Lega Volley
Claudio Coldebella Dir Gen Lega Nazionale Pallacanestro
Paolo De Angelis Pres Lega Basket femminile
Paolo Bedin Dir Gen Lega Serie B
Enrico Mambelli Presidente Lega Football americano

Società e sport player
Alessandra Marzari Presidente Vero Volley Monza
Andrea Sabatino Dir mktg comunicazione Autodromo Monza
Federico Zurleni Dir Commerciale e mktg Scuderia Ferrari
Simone Pianiggiani coach basket
Mario Passetti, dir mktg Cagliari calcio
Fabrizio Fiorini, vicep. Pallacanestro Varese
Julio Trovato, ad Pallacanestro Trapani
Christoph Winterling, dir mktg Bologna Calcio
Andrea Nardelli, dir mktg Aquila Basket Trento


Aziende
Gianluca Pavanello amm.re delegato Macron
Michele Bellone Dir mktg Magneti Marelli
Luciano Ciabatti Dir mktg Citroen Italia
Davide Pozzi, dir comunicazione Edison
Esmeralda Cappellini, dir executive CBRE
Edoardo Alzetta Head of BtoB sales-ticketing division Expo 2015

Consulting
Antonello Bisogno, Dir Gen Insights Italia
Alessandro Bolis, Dir Mktg Credito Sportivo
Massimo Cortinovis, Founder e amm.re delegato Stylum
Barbara Ricci amm.re delegato, SportWide Group
Federico Fantini, dir Master SBS
Marco Nazzari, amm.re delegato Repucom
Dino Ambroso, dir digital Omnicom Media Group

Sito
http://www.sponsornet.it/sport-leaders-club

Nessun commento