Header Ads

Nuovo partner globale indonesiano per il Paris Saint-Germain

Il Paris Saint-Germain e PT Multistrada Arah Sarana Tbk hanno firmato un accordo di partnership globale per le prossime tre stagioni.
Diventa così partner ufficiale del club la società leader in Indonesia per la produzione di pneumatici, fondata nel 1988 e nota per i marchi Corsa e Achille, che, rispettivamente, offrono pneumatici per tutti i tipi di moto e auto: urbane, sportive, off-road, utilitarie, da competizione. 

Con un impegno costanze, l’azienda, relativamente giovane, è riuscita a tempo di record a raggiungere una produzione giornaliera di 30.000 pneumatici per auto e di 16.000 per moto, distribuiti in 93 paesi in tutto il mondo. Non solo: priorità di Multistrada sono la soddisfazione e la sicurezza dei suoi clienti attraverso l’innovazione e il rispetto degli standard di qualità globale nel processo di produzione, tra cui l’utilizzo di materiali atossici e rispettosi dell’ambiente.

“Se posso raccontarvi un aneddoto, mia moglie preferisce Parigi a Manchester…”, ha dichiarato sorridendo Pieter Tanuri, presidente e direttore generale di Multistrada: l’azienda infatti ha appena concluso la sua partnership con il Manchester United, aprendo al club parigino, che ha di fatto soffiato un partner importante ai Red Devils.

Già attiva nel mondo del calcio, quindi, e precedentemente legata a Persib Bandung, Bali United e Arema Cronus, Multistrada si è sempre impegnata per lo sviluppo di programmi sociali destinati ai giovani. L’azienda, a partire dalla prossima stagione, apparirà come nuovo sponsor al Parco dei Principi, così come il logo del PSG comparirà sui prodotti dell’azienda indonesiano, ma la collaborazione non si ferma qui: i due brand lavoreranno insieme per creare una nuova accademia in Indonesia, continuando così il progetto del club parigino che ad oggi coinvolge 8.000 bambini in paesi come Brasile, Qatar, Stati Uniti e Marocco. Una partnership nel nome della responsabilità sociale, dunque, tramite la quale Multistrada cerca riconoscimento a livello internazionale e il Paris Saint-Germain punta ad aumentare la fan base nel paese asiatico. Con più di 2,6 milioni di fan, il club parigino è popolarissimo in Indonesia e molti si riuniscono regolarmente nei fan club di Jakarta, potendo seguire anche le notizie sul sito psg.fr, accessibile anche in indonesiano dal 2013.
Questo il commento di Pieter Tanuri sull’accordo: “Come il Paris Saint-Germain, abbiamo l’ambizione di diventare il leader nel nostro settore. Per raggiungere questo obiettivo abbiamo costruito una squadra con gli uomini migliori. Al di là della crescente popolarità del club parigino in Indonesia, questa partnership ci permetterà di ottenere visibilità internazionale e trasmettere i valori di eccellenza, di performance e di responsabilità sociale che ci guidano. Il calcio occupa un posto molto importante nel nostro gruppo: dall’élite al livello amatoriale ci siamo impegnati su tutti i livelli per contribuire alla realizzazione dei sogni dei giovani indonesiani”.

Frédéric Longuépée, vice direttore generale e responsabile delle attività commerciali del PSG, ha rivelato che l’accordo è stato raggiunto dopo un anno e mezzo di trattativa, in cui è stato necessario convincere l’azienda indonesiana della rilevanza del proprio progetto, e ha aggiunto: “Siamo molto lieti di accogliere Multistrada nella famiglia del Paris Saint-Germain. Siamo già presenti in Indonesia, dove abbiamo molti fan, ma questa è la prima volta che un attore locale ci dà fiducia nel sostenere la sua espansione territoriale. Questa nuova partnerhip ci permetterà di rafforzare il legame con i nostri sostenitori indonesiani. Insieme siamo pronti a portare avanti i nostri marchi in tutto il mondo”.

Dopo il 2015 e il 2016 negli USA, il PSG potrebbe tornare nel 2017 in Asia per la tournée estiva come nel 2014 e chissà che l’Indonesia non sia il paese prescelto.
Intanto, per la presentazione della nuova partnership, è in programma oggi 26 maggio a Jakarta una conferenza stampa.

Veronica Casarin
Visualizza il profilo di Veronica Casarin su LinkedIn
© Riproduzione riservata

Nessun commento