Portale di informazione, approfondimenti e studi in ambito economico finanziario sportivo

Bilancio Watford 2015/16: fatturato record di £ 94 milioni e utile di £ 3,6 milioni.

18/05/170 commenti



La società “The Watford Association Football Club Limited”, cui fa capo il club di calcio inglese “Watford”, militante nella FA Premier League 2015/2016, ha chiuso il bilancio al 30 giugno 2016 con un utile di esercizio di £ 3.612.913 (circa 4,26 milioni di Euro, ad un cambio al 30.06.2016: £1 = €1,2101), che fa seguito ad una perdita di £ 4,783,000 registrata nel 2014/15 e ad una perdita, registrata nel 2013/14, di 344 mila Sterline.

Il bilancio 2015/16 è stato caratterizzato dal forte incremento negli investimenti di calciatori, pari a 64,4 milioni di sterline.

Dal punto di vista sportivo il Watford ha conseguito l’obiettivo della permanenza in Premier League anche per il 2016/2017, giungendo al tredicesimo posto in Premier League 2015/2016, con 45 punti. Pertanto, il bilancio 2015/16, disputato in Premier League ha potuto usufruire di ricavi TV molto più elevati rispetto all’esercizio precedente.

Il Cambio dei Principi contabili.

Il bilancio 2015/16 è il primo bilancio della società “The Watford Association Football Club Limited” predisposto in accordo con il principio contabile FRS 102 (Financial Reporting Standard applicabile nel Regno Unito e Repubblica d'Irlanda).
A seguito del passaggio ai principi contabili FRS 102, con ci sono stati adeguamenti transitori ai conti relativi agli esercizi precedenti che abbiano avuto un impatto sul patrimonio complessivo o il profitto della società.
C'è stato solo un aggiustamento nella riclassificazione del bilancio, riguardante un prestito di £ 2.864.236, che era stato classificato come un debito a lungo termine con gli UK GAAP, al
30 giugno 2015; mentre, con gli FRS 102 è stato classificato come un debito a breve termine.

Il Gruppo di appartenenza.

La società immediatamente controllante è “Hornets Investment Limited”, una società registrata in Inghilterra e Galles, che a sua volta è controllata da “Diversify Sport Investment SL”, una società registrata in Spagna.
L'azionista di maggioranza e di conseguenza il controllore di ultima istanza è il signor Gino Pozzo.

Il Watford ha come Presidente Onorario: Sir Elton John CBE (Commander of the Order of the British Empire).
Fino al 12 gennaio 2017, lo era anche Graham Taylor OBE (Officer of the Most Excellent Order of the British Empire).

La continuità aziendale.

I Revisori di “Myers Clark” hanno richiamato l’attenzione sul fatto che al 30 giugno 2016 le passività della Società superavano le attività totali di £ 5.282.078 e hanno rilevato che la validità del presupposto della continuità aziendale dipende dal verificarsi delle ipotesi alla base delle proiezioni finanziarie e dalla capacità della Società di raccogliere sufficiente nuovo capitale nella misura in cui potrà essere richiesto.
Secondo i Revisori, queste condizioni indicano l'esistenza di un'incertezza significativa che può far sorgere dubbi significativi sulla capacità della Società di continuare come un'entità in funzionamento.

Gli Amministratori hanno redatto il bilancio sulla base del presupposto della continuità aziendale, ossia presupponendo che l'azienda continuerà a operare per il prossimo futuro.

Secondo gli Amministratori, con la permanenza nella Premier League anche per il 2016/17, nel corso dei prossimi dodici mesi, la Società potrà conseguire un reddito, che insieme con il continuo supporto della controllante, sarà sufficiente a fornire il capitale circolante necessario per la Società. Per tale motivo hanno ritenuto opportuno continuare ad adottare il presupposto della continuità aziendale nella redazione del bilancio.
Le banche con cui opera la Società hanno rassicurato sul regolare rinnovo della linea di credito £ 5.000.000, fintanto che la società continua ad operare all'interno del suo piano finanziario.
Inoltre, la capogruppo ha confermato che non chiederà il rimborso del prestito di £ 20.520.054, se a farlo comprometterebbe la continuità aziendale.
Il proprietario del club si è impegnato a nuovi investimenti nel business sia per quanto riguarda la squadra, sia per quanto riguarda lo stadio. Inoltre, la proprietà ha stipulato un impegno finanziario per sostenere finanziariamente la Società per i prossimi 12 mesi.

Lo Stadio.

La proprietà del Watford ha voluto investire nello Stadio “Vicarage Road Stadium”, con opere di ristrutturazione. I lavori di ristrutturazione iniziarono nell’autunno del 2013, e hanno portato alla costruzione di un nuovo stand di 3.000 posti situato sul lato est, denominato “Sir Elton John Stand”.
Il nuovo stand è stato inaugurato nel dicembre 2014. Con la nuova tribuna, la capacità di ricezione di è di 21.577 spettatori. L’obiettivo era quello di aumentare la presenza media da 15.000 a 20.000 spettatori.
E’ stato richiesto permesso di costruire per un ulteriore sviluppo del lato est dello Stadio. Tale lavoro inizierà, quando vi sarà una richiesta maggiore di capacità a causa della domanda costante.
Nella strategia aziendale rientra ovviamente il Centro Sportivo di allenamento a London Colney.
Il valore contabile netto della voce terreni e fabbricati è di £ 15,637,000 mentre quella delle immobilizzazioni materiali in corso è di £ 2.755.000.

Il Valore della Rosa.

Il Valore contabile netto della Rosa è aumentato da £ 4.8 milioni a £ 54,3 milioni. La variazione è dipesa da acquisti per £ 64,4 milioni, cessioni per un valore contabile netto di £ 1,8 milioni e ammortamenti per £ 13,06 milioni.



Dopo la chiusura dell’esercizio sono stati realizzati profitti netti per £ 25.000.000 e un’esposizione finanziaria netta di £ 55.000.000, con possibilità di un aumento di £ 4.500.000, legato a bonus e prestazioni.


Il Patrimonio Netto.



Il Patrimonio Netto è negativo per £ 5,28 milioni, tuttavia risulta migliorato rispetto all’esercizio precedente. Nel 2014/15 era negativo per £ 8,9 milioni. Nel 2013/14 era negativo per £ 4,1 milioni. La variazione rispetto all’esercizio precedente è dovuta sostanzialmente al risultato positivo dell’esercizio, pari a £ 3,6 milioni.

L’indebitamento Finanziario Netto.

L’indebitamento finanziario netto pari a £ 26,05 milioni, risulta in aumento di £ 13,3 milioni rispetto al valore di £ 12,7 milioni del 2014/15.



Nel corso dell'esercizio la società controllante diretta di 'Hornets Investment Limited’, che era ‘Hornets Investment SA', una società costituita in Lussemburgo, ha fornito un prestito non garantito di £ 15.000.000. Questo prestito attira un interesse del 6% più Bank of England base rate.
Inoltre, tra i debiti finanziari correnti figura un ulteriore prestito non garantito di £ 670.054 da Hornets Investment Limited che è senza interessi.
I prestiti non correnti della società madre ammontano a £ 4.850.000 e includono tre prestiti garantiti da ‘Hornets Investment Limited’. Nel dettaglio: £ 2.250.000 e £ 1.000.000, comportano un interesse del 4,5% annuo e £ 1.600.000, comporta un interesse al 6,00% annuo.

Gli Altri debiti finanziari, pari a £ 13,2 milioni, di cui £ 12.818.249 entro un anno, comprendono un prestito garantito di £ 12.000.000 con un interesse al 6,6%.

I Prestiti degli Amministratori risultano pari a £ 3.860.000, di cui £ 965.000 a breve, riguardano un prestito chirografario fruttifero di interessi al 3%.

I debiti per l’acquisto di calciatori ammontano a £ 40 milioni, di cui £ 32.484.000 a breve.
I crediti per la vendita di calciatori ammontano a £ 5.138.000.

Dopo la chiusura dell’esercizio il prestito della Capogruppo di £ 15.000.000 è stato interamente rimborsato come il prestito di £ 12,000,000. Un nuovo prestito di £ 40.000.000 è stato fornito da ‘Hornets Investment Limited’.

Il Fatturato.

Il Fatturato è stato pari a £ 94,4 milioni, e risulta in aumento di £ 76 milioni, rispetto all’esercizio precedente.
I ricavi da “Matchday” aumentano di £ 3.282.000, da £ 5,1 milioni a £ 8,4 milioni. Gli aumenti si riferiscono per £ 1.790.000 alla biglietteria; per £ 643.000 alle vendite commerciali nei giorni delle partite, e per £ 851.000 agli incassi delle partite di Coppa.
I Ricavi Media aumentano di £ 75.014.000, da £ 4,63 milioni a £ 79,6 milioni. Di questo aumento, £ 73.553.000 si riferisce ai diritti TV centralizzati e £ 1.147.000 per bonus progressione della FA Cup.

I Ricavi commerciali riguardanti le sponsorizzazioni e il merchandising diminuiscono da £ 8.066.000 a £ 2.536.000. L'anno precedente erano inclusi ricavi da sponsorizzazione per £ 5.333.000 derivanti da un accordo che conclusosi nel mese di giugno 2015.

Gli altri ricavi, riguardanti i prestiti calciatori e altri proventi diversi aumentano da £ 553 mila a £ 3.843.000.



Il Costo del Personale.

I costi del personale sono aumentati in modo significativo di £ 37,2 milioni, da £20,689,000 a £ 57,9 milioni.
Raffrontando il costo del personale con il fatturato, si ha una percentuale del 61,3%. Nel 2014/15 il costo del personale rappresentava il 112,4% del fatturato netto.
La media dei dipendenti è aumentata da 180 unità a 211 unità. I calciatori sono aumentatati da 53 a 59. Inoltre, sono stati impiegati circa 118 persone, in modo part-time, per i giorni delle partite.

Gli altri costi operativi.

Gli altri costi operativi hanno registrato un incremento di £ .14,979,000 da £ 8,947,000 del 2014/15 a £ 23,926,000 del 2015/16. Di questo aumento £ 9.487.000 si riferiscono ad operazioni legate all’attività calcistica, £ 1.905.000 si riferiscono ai costi del settore giovanile e della comunità e £ 1.129.000 si riferiscono ad un aumento dei costi di ammortamento e di cessione.

Nello specifico i costi amministrativi, compresi quelli dello stadio, sono aumentati di £ 1.740.000; mentre i costi commerciali sono aumentati di £ 718.000.

Gli Altri proventi di gestione si sono ridotti da £ 21,000 a £ 10,000.

Il Player Trading.



Nel 2015/16, il risultato complessivo del Player Trading diventa negativo, grazie all’aumento degli ammortamenti, dovuto agli investimenti in calciatori effettuato.
I costi per Ammortamenti e svalutazioni calciatori sono aumentati da £ 493 mila a £ 13,06 milioni.
Il risultato economico della gestione dei trasferimenti dei calciatori risulta positivo per £ 5,611,000 ed è attribuibile alle vendite e bonus relativi a precedenti cessioni di Fernando Forestieri, Jonathan Bond, Miguel Layun, Diego Fabbrini, Jonathan Hogg e William Buckley.

La Gestione finanziaria.

La gestione finanziaria è negativa per £ 1.553.000 (£ 356 mila nel 2014/15). Gli oneri finanziari ammontano a £ 1.568.000 (£ 362 mila nel 2014/15), di cui £ 1.170.000 per interessi passivi sui prestiti infragruppo.

Conclusioni.

Il giudizio sui conti del 2015/16 deve necessariamente essere positivo: è stato conseguito un utile e si sono fatti investimenti, che hanno rafforzato il patrimonio della società, raggiungendo l’obiettivo della permanenza in Premier League anche per la stagione sportiva 2016/17. Dal punto di vista sportivo, per il 2016/17, l’obiettivo è migliorare il tredicesimo posto del 2015/16.
Secondo gli Amministratori il patrimonio netto potrebbe tornare positive già nel corso del 2016/17.

Share this article :
 
Portale/Blog diretto da Giuseppe Berardi | Disclaimer
Copyright © 2016. Sport Business Management - All Rights Reserved | Template Created by Creating Website