Header Ads

Il club bianconero presenta il progetto della Prima Squadra femminile che si chiamerà Juventus Women


Nei giorni scorsi si è tenuta a Vinovo la conferenza stampa d presentazione della Juventus Women, la prima squadra femminile del club bianconero che disputerà il prossimo campionato di Serie A.

Il club bianconero già attivo nl calcio femminile con la creazione di squadre giovanili, ha recentemente acquisito il titolo sportivo dal Cuneo Calcio Femminile ottenndo il diritto ad entrare nella massima serie.

Durante la conferenza stampa hanno parlato Stefano Braghin, Head of Academy & Women Football e Rita Guarino, allenatrice della prima squdara.

"Il calcio femminile diventerà sempre di più un'attività cruciale nel panorama del calcio mondiale, sia a livello istituzionale, sia a livello di attenzione dei media e del pubblico. - Queste le parole di Braghin che ha poi aggiunto - Il calcio femminile al momento è uscito dalla nicchia in cui è stato per troppo tempo, e nella percezione di tutti è diventato un'attività assolutamente paritaria per diritti ed esposizione a quello maschile. La Juventus, per questo motivo, non si è fatta trovare impreparata a questo scenario futuro e ha iniziato già da questa stagione ad allestire questa squadra: speriamo che l'ingresso del nostro club in questo settore possa essere propedeutico alla crescita di tutto il movimento".

Guardando al panorama calcistico europeo, Braghin ha detto anche: "I nostri competitors europei sono già molto attivi nel calcio femminile, ed è giusto e doveroso che anche Juventus sia presente nello sviluppo di un'attività di questo livello. La crescita di questo settore avrà importanti risvolti, sotto svariati profili: sportivi, commerciali ed anche istituzionali. Naturalmente tutto ciò è stato tradotto, nella pratica, attraverso l'opportunità che la Federazione dà alle società professionistiche di Serie A e B di acquisire, sotto varie forme, il titolo sportivo di società dilettantistiche. Approfittando di questa normativa, pensata proprio dalla FIGC per favorire la crescita del movimento, nel momento in cui il Cuneo Calcio ha fatto la scelta di non proseguire l'attività della Prima squadra, dedicandosi al settore giovanile, abbiamo colto questa opportunità e parteciperemo alla Serie A con il loro titolo sportivo, in piena autonomia, pur con uno spirito di collaborazione. Tra l'altro, giocheremo qualche partita a Cuneo proprio per dare testimonianza di continuità e di amicizia verso la Società".

Rita Guarino, torinese ed ex calciatrice ha dichiarato: "Ringrazio innanzitutto la società per avere creduto in me: sono fiera ed orgogliosa di fare parte di questo progetto, in un club che potrà dare visibilità e lustro al calcio femminile, perché crede fortemente in questo sport e lo sta dimostrando, allestendo sin dall'inizio un'ottima rosa e mettendomi a disposizione un bel mix di giocatrici di esperienza e giovani talentuose. La Juventus sta dimostrando di voler entrare nel calcio femminile in modo attivo e partecipe, sviluppando in breve tempo anche progetti di portata più grande. Calco i campi di calcio da trent'anni e ho sempre vissuto nella speranza che questo momento arrivasse, che una società così importante potesse consentire al calcio femminile di guardare al futuro in maniera più rosea".

Giuseppe Berardi
Visualizza il profilo di Giuseppe Berardi su LinkedIn
© Riproduzione riservata

Nessun commento