Navigation Menu

Il Queens Park Rangers svela i piani per un nuovo stadio da 40 mila posti

Attraverso un annuncio sul proprio sito web, il Queens Park Rangers ha svelato i piani per un nuovo stadio da 40.000 posti, un progetto che permetterà di riqualificare la zona di Old Oak a ovest di Londra.
Il piano è di sviluppare uno stadio di calcio nel cuore della zona, che faccia da catalizzatore per la creazione di una zona residenziale e commerciale di diverse centinaia di ettari. Inoltre si prevede che la struttura permetterà di generare 50.000 posti di lavoro e 24.000 abitazioni.
Il sito è lontano poco più di un miglio a nord di Loftus Road, sede attuale del club. Il QPR ha riferito di aver fatto un'offerta di 21 milioni di sterline per l’acquisizione del terreno, mentre i costi per la costruzione dello stadio sono stimati intorno ai 200 milioni di sterline. L’attuale impianto di Loftus Road verrebbe convertito in più di 500 proprietà.
Il futuro stadio ha il titolo provvisorio di New Queens Park. Il Presidente Tony Fernandes, ha dichiarato: “L’attuale struttura del club di Loftus Road è, e sarà sempre un posto speciale per il club e i suoi tifosi, ma la società ha bisogno di uno stadio con una capienza maggiore e non essendoci possibilità di ristrutturare l’attuale impianto, bisogna guardare altrove. Ecco perchè accogliamo con favore la proposta del Sindaco e del Consiglio di rigenerare l'area con la possibilità di sviluppare un nuovo stadio a Old Oak”.
Gli scettici hanno commentato che nelle ultime cinque stagioni le presenze medie in casa erano di poco al di sopra dei 20.000 spettatori, anche se la capacità è di oltre 30.000. Presumibilmente si spera che il nuovo stadio aumenterà le presenze sugli spalti. Fernandes dice che il suo primo obiettivo è quello di garantire che il QPR possa imitare l’Everton delle ultime stagioni.
Tuttavia, Tony Fernandes è sicuro che il QPR possa avere uno stadio pieno per via della costruzione di nuove abitazioni nella zona. Inoltre si farà sicuramente ricorso a strategie di pricing flessibili per aumentare le presenze.

Sulla questione si è espresso anche l’allenatore del QPR, Harry Redknapp il quale si è dimostrato molto entusiasta, definendo la novità come una notizia fantastica per il futuro del club. Redknapp ha dichiarato: "Sarà molto importante per il QPR, non c'è dubbio su questo. Il progetto mostra le ambizioni a lungo termine del presidente e del consiglio”. Il club ha come obiettivo immediato quello di ritornare in Premier, ma Redknapp ha spiegato : "Se il club vuole puntare in alto e competere con i club più grandi, è necessario avere uno stadio moderno. Per essere una squadra di Premier League è necessario uno stadio che possa ospitare almeno 40.000 persone".

Redknapp è anche fiducioso sul fatto che i tifosi riusciranno a riempire il nuovo stadio, che come già detto è lontano poco più di un miglio da Loftus Road. "Giocare in Premier League permetterà di avere sempre lo stadio pieno” e a tale proposito fa l’esempio di un’altra squadra londinese. "Anche il West Ham si trasferirà allo Stadio Olimpico, e sono sicuro che anche loro attireranno grandi folle. Se siamo in grado di tornare in Premier League, non vi è alcun motivo per cui il QPR non possa essere una grande forza del calcio inglese.” Redknapp ha poi riempito di elogi Tony Fernandes e gli altri azionisti, aggiungendo: "Il presidente è ambizioso, e lui e la dirigenza meritano grandi traguardi. Mi piacerebbe vedere il QPR raggiungere grandi successi nel corso dei prossimi dieci anni, non sto dicendo che sarò qui così a lungo, ma spero davvero che la società arrivi ai vertici del calcio inglese".

Fabrizio Tarzia

0 commenti: