Header Ads

L'U.C. Albinoleffe studia delle soluzioni per il proprio stadio



Con un breve comunicato pubblicato sulla propria pagina facebook - condito anche da toni polemici nei confronti del Comune di Bergamo -  , l'U.C. Albinoleffe ha dichiarato che il club sta studiando delle possibili soluzioni per la realizzazione di un proprio impianto. Di seguito il breve testo del comunicato: "La società sta studiando soluzioni per porre rimedio alla scelta comunale che comporta a far data 30 giugno 2019 la “cacciata” dallo Stadio Comunale Atleti Azzurri d’Italia. In occasione del prossimo inizio di stagione, presenteremo il progetto che stiamo elaborando con tecnici di rinomata esperienza".


Tralasciando le polemiche, allegato alla nota della società sono state postate anche alcune foto, dove una delegazione del club viene immortalata in un cantiere dove si sta realizzando un nuovo stadio. Non è stato rilevato il club che ha ospitato i dirigenti seriani, ciò che si intuisce è che giustamente il club sta monitorando esempi di impianti con una bassa capienza, dato la propria media spettatori.

La reazione dei sostenitori blu-celesti non si è fatta attendere, e la maggior parte ha manifestato il desiderio che il nuovo impianto venga realizzato nel cuore del bacino d'utenza del club, ovvero la Val Seriana, e non in una zona lontana dove si trova già la sede del club per esempio, ovvero Zanica (BG) che è distante dalla Valle circa 20 km. Fra pochi mesi vedremo se il club avrà ascoltato tale richiesta e se l'impianto potrà essere effettivamente realizzato in soli 365 giorni, visto che al club servirà già una propria arena per l'inizio della stagione 2019-2020.

Fabrizio Tarzia

fabriziotarzia@gmail.com
Visualizza il profilo di Fabrizio Tarzia su LinkedIn
© Riproduzione riservata

Nessun commento