Navigation Menu

I Phoenix Suns alla Talking Stick Resort Arena fin al 2037 per $230 milioni



Phoenix Suns hanno siglato un accordo con il consiglio comunale della città di Phoenix per  utilizzare la Talking Stick Resort Arena fino al 2037. I Phoenix Suns sono stati infatti autorizzati al rinnovo dell’arena per $230 milioni. Questa decisione è stata approvata per sei voti contro due dal consiglio comunale della città di Phoenix, che dovrà contribuire con $150 milioni al progetto, mentre i Suns pagheranno i rimanenti $80 milioni.

L’investimento servirà per migliorare lo stato dell’infrastruttura e la tecnologia impiegata al suo interno, affinché l’esperienza dei fan sia di livello superiore. Il rinnovo dell’arena da 18.422 posti sarà di natura meccanica, elettrica, ed idraulica, oltre ad includere anche il cambiamento dei sistemi di comunicazione, con nuovi miglioramenti agli spogliatoi, ai posti premium e VIP, e ai posti situati nei primi due anelli e negli anelli superiori. Il rinnovo dell’infrastruttura che è stata costruita 27 anni fa comincerà quest’anno e dovrebbe terminare nel 2021.

Secondo le condizioni dell’accordo tra i Suns ed il consiglio comunale, la squadra NBA dovrà versare $10 milioni per la comunità, in cui sono inclusi $2.6 milioni per un programma prescolastico cittadino. I Suns dovranno anche costruire un’infrastruttura che verrà utilizzata principalmente per gli allenamenti, che costerà tra i $25 ed i $50 milioni.

Il contratto che i Suns avevano prima con la città di Phoenix sarebbe scaduto nel 2032, nonostante il franchise NBA avrebbe avuto la possibilità di rinunciare al contratto nel 2022. Le nuove condizioni permettono un’estensione fino al 2042. Se la squadra dovesse decidere di recidere il contratto prima del 2037, dovrà pagare una multa di $200 milioni. Il comunicato stampa rilasciato dal presidente dei Phoenix Suns, Jason Rowley, ha definito questo rinnovo come una vittoria per la città di Phoenix e la sua comunità.

Cheyenne Sala

0 commenti: