Header Ads

Dopo il successo di Rio 2016, la FIVB lavora per un maggiore coinvolgimento dei fan in vista di Tokyo 2020.



Fernando Lima, Segretario Generale della Federazione Internazionale Pallavolo, durante una intervista rilasciata a iSportconnect ha commentato lo spettacolo ed il successo raggiunto a Rio (affluenza di spettatori sempre altissima sia per il volley indoor che per il beach volley) evidenziando che per continuare a crescere è necessario migliorare il coinvolgimento dei fan.
Sebbene, infatti, il beach volley sia stata la disciplina outdoor maggiormente suggestiva e seguita, grazie anche alla splendida cornice della spiaggia di Copacabana, appare necessario imparare a mantenere coinvolti gli spettatori durante le azioni di gioco.

Il Segretario della FIVB ha in particolare rilevato che Rio 2016 è stata una importante esperienza di apprendimento in vista delle Olimpiadi di Tokyo 2020, in cui oltre all'alto livello di gioco si avrà anche un alto livello di intrattenimento e tecnologia. Proprio su quest'ultima la pallavolo ha fatto affidamento negli ultimi anni abbracciando a 360° la realtà virtuale e come previsto da esperti di tecnologia, la FIVB potrebbe essere in grado di aumentare il coinvolgimento e l'interazione di chi guarda a casa così come quelli seduti in tribuna.
La FIVB discuterà del successo di Rio al suo congresso di ottobre a Buenos Aires, in Argentina, e Lima ha al riguardo spiegato come il fattore divertimento di questo sport è stato argomento nel corso delle ultime due settimane proprio in preparazione di Tokyo 2020 dove si prevede di ospitare le gare di pallavolo presso la Ariake Arena ed quelle di beach volley presso Shiozake Park.

"Ma l'obiettivo per il nostro sport, e penso che dovrebbe essere l'obiettivo per qualsiasi sport, è che il nostro modo di connettersi con i fan dovrebbe consentire ai tifosi di essere impegnati non solo a guardare il gioco , ma si desidera che siano in grado di capire il gioco e vogliamo che siano in grado di partecipare in qualche modo ed essere in grado di praticare il nostro sport”. Così ha concluso il Segretario FIVB.

Federica Ongaro
Visualizza il profilo di Federica Ongaro su LinkedIn
© Riproduzione riservata






Nessun commento