Header Ads

L'Atalanta B.C. conclude l'iter per l'acquisizione dello stadio di Bergamo

Ieri si è concluso l'iter che ha reso l'Atalanta B.C. proprietaria dello stadio Atleti Azzurri d'Italia di Bergamo. A rappresentare la Società nerazzurra era presente l’Amministratore Delegato Luca Percassi. Atalanta, attraverso la sua controllata Stadio Atalanta, ed il Comune di Bergamo, con apposita scrittura notarile, si sono date reciprocamente atto della circostanza che le amministrazioni (statali e locali) che ne erano titolari non hanno esercitato il diritto di prelazione ex d.lgs. 42/2004 sullo stadio. Di conseguenza, è stato riconosciuto che la proprietà dello stadio di Bergamo è passata ad Atalanta, attraverso la sua controllata Stadio Atalanta, a partire dal 17 ottobre scorso, scadenza del termine entro il quale secondo la legge si sarebbe potuto esercitare detto diritto di prelazione.

Con questo atto formale il club bergamasco ha festeggiato alla grande i 110 anni dalla data di fondazione, e soprattutto gettato le basi che vedranno lo stadio diventare un asset fondamentale per la crescita del club sia dal punto di vista patrimoniale-economico e di conseguenza sportivo.

Ora la società dei Percassi ha tempo fino al 10 novembre per presentare il piano attuativo della ristrutturazione, che come più volte detto dal Presidente del club inizierà a fine del campionato attuale con la demolizione della Curva Federico Pisani. Ad occuparsi della ristrutturazione sarà la bergamasca  De8 Architetti, studio che ha già collaborato con l'Atalanta nella realizzazione del Gold Training di Zingonia.

Fabrizio Tarzia

fabriziotarzia@virgilio.it
Visualizza il profilo di Fabrizio Tarzia su LinkedIn
© Riproduzione riservata

Nessun commento