Header Ads

Internazionalizzazione: partnership tra il Bayern Monaco e FC Dallas

Il Bayern Monaco e l’FC Dallas, squadra militante nella MLS, hanno siglato una collaborazione per fornire ai calciatori americani supporto tecnico e professionale nelle accademie del club bavarese in Germania e negli Stati Uniti. Gli USA, infatti, sono la meta scelta dal club tedesco per aprire il primo ufficio internazionale e fare così crescere il nome della società oltreoceano e aumentare il numero di tifosi e simpatizzanti.
L’intenzione del Bayern è quella di supportare il calcio negli Stati Uniti in modo concreto, offrendo supporto ai calciatori per migliorare le proprie doti atletiche e tecniche. La scelta è ricaduta sull’FC Dallas, club dal quale partirà questo progetto.

Uno degli obiettivi commerciali dichiarati del club bavarese è quello di aumentare il numero dei supporters statunitensi. Fino a questo momento la Società ha scelto di espandersi attraverso una partnership di base con Global Premier Soccer che ha raggiunto oltre 90.000 bambini e 6.000 allenatori in 101 club negli Stati Uniti.
La scelta di legarsi all’ FC Dallas è stata ben ponderata in quanto la Società americana è riuscita a far crescere ben venti giocatori militanti nelle giovanili per farli approdare in prima squadra. Inoltre almeno 28 giocatori dell'accademia FC Dallas sono apparsi con le squadre nazionali giovanili negli Stati Uniti, in Canada o in Messico.

A dicembre, l’FC Dallas ha inviato tre giocatori al Bayern per un camp di 10 giorni: il 16enne attaccante, Bryan Reynolds, che rappresenta gli Stati Uniti al livello U17, Il diciassettenne Paxton Pomykal militante nella squadra degli Stati Uniti U18 ed il 19enne difensore, Reggie Cannon, che ha debuttato in prima squadra lo scorso anno.


Chiara Savignano

Nessun commento