Header Ads

Bilancio in rosso per la Juventus di 19,2 milioni. Fatturato in calo del 10%. In crescita l'indebitamento finanziario del 90%


La Juventus FC ha annunciato di aver approvato il progetto di bilancio chiuso al 30 giugno 2018. L'esercizio si è chiuso con una perdita di € 19,2 milioni, coperta mediante utilizzo della Riserva da sovrapprezzo azioni.

Rispetto alla passata stagione c'è stata una variazione negativa di € 61,8
milioni. L'utile nell'esercizio precedente era stato di € 42,6 milioni.
Tale variazione negativa deriva principalmente da minori ricavi per € 58 milioni, maggiori ammortamenti e svalutazioni sui diritti pluriennali alle prestazioni dei calciatori per € 25 milioni. 



Il fatturato si è attestato a 504,7 milioni di euro, in calo del 10,3% rispetto alo scorso anno. In lieve calo anche i costi operativi, che sono passati da 400,7 dell'esercizio 2016/17 ai 383,3 dell'ultimo bilancio. 

Il patrimonio netto al 30 giugno 2018 è pari a € 72 milioni, in diminuzione rispetto al saldo di € 93,8 milioni del 30 giugno 2017, per effetto della perdita dell’esercizio (€ -19,2 milioni) e della movimentazione della riserva da fair
value su attività finanziarie (€ -2,5 milioni).


L’indebitamento finanziario netto ammonta a € 309,8 milioni ed evidenzia un incremento di € 147,3 milioni rispetto al dato di € 162,5 milioni del 30 giugno 2017 determinato dai flussi negativi della gestione operativa (€ -8 milioni), dagli esborsi legati alle Campagne Trasferimenti (€ -119,5 milioni netti), dagli investimenti in altre immobilizzazioni e partecipazioni (€ -13,2 milioni netti) e dai flussi delle attività finanziarie (€ -6,6 milioni).

Il bilancio sarà sottoposto all’approvazione dell’Assemblea degli Azionisti, convocata per il 25 ottobre all'Allianz Stadium. 

Nessun commento