Navigation Menu

La prima del World Padel Tour in Italia sarà a Cagliari dal 6 settembre


Sarà il “Sardegna Open 2020” a portare per la prima volta nel nostro Paese una tappa del circuito professionistico con tutti i migliori giocatori del mondo. 24 coppie in campo dal 6 al 13 settembre con la copertura tv di Supertennis e Sky


Il “World Padel Tour” sbarca, per la prima volta in Italia - dal 6 al 13 settembre 2020 a Cagliari - con un evento curato da NSA Group in partnership strategica con la Regione Sardegna. La manifestazione sportiva sarà realizzata grazie alla collaborazione con la Federazione Internazionale di Padel e la Federazione Italiana Tennis. 

A settembre il capoluogo della Sardegna, diventa quindi il palcoscenico internazionale dello sport più emergente al mondo. Ospiterà il 1° Open italiano maschile/femminile, denominato “Sardegna Open 2020”, in omaggio a questa straordinaria Isola che accoglierà i più forti giocatori di questa disciplina al mondo.

Il Sardegna Open è uno degli eventi della stagione estiva 2020 promossi dalla Regione Sardegna per rilanciare sul mercato internazionale la sua immagine di “Isola Sicura” e per diffondere - nella fase post Covid-19 -  la forza e positività del messaggio di accoglienza e ospitalità. 

Cagliari sarà la prima host-city di questo evento sportivo unico: il World Padel Tour 2020, considerato dagli addetti ai lavori la “Champions League” del Padel.

SKY e SuperTennis seguiranno tutte le fasi del Torneo, fornendo una copertura completa del SARDEGNA OPEN con immagini in diretta e approfondimenti.

Il Tour ha una durata di 11 mesi, con tappe che si svolgono in Spagna ma anche in Argentina, Brasile, Messico, Francia, Belgio, Inghilterra e Svezia: un lungo cammino attraverso i continenti, che porterà i top player del Padel a scontrarsi per scalare il ranking mondiale. 

La Sardegna, con Cagliari, sarà l’unica tappa italiana dell’evento.

L’impegno strategico della Regione Sardegna

La Regione Sardegna rappresenta naturalmente una “terra di sport” e Cagliari è, di fatto, un’immensa “palestra a cielo aperto” con un’offerta che spazia dai caratteristici parchi cittadini al litorale sabbioso affacciato sul Mediterraneo. Questo contesto urbano unico è il luogo perfetto per svolgere qualsiasi attività sportiva all’aria aperta. E il Sardegna Open è conferma, anche nel nostro paese, della crescita esponenziale e dell’apprezzamento della disciplina del Padel. 

“Crediamo nello sport come strumento di promozione anche turistica della nostra terra e come mezzo di diffusione dei valori umani più autentici. Il Sardegna Open, nello straordinario contesto internazionale del World Padel Tour, rappresenta un evento di grande rilievo a livello mondiale attraverso il quale vogliamo affidare un messaggio di accessibilità e sicurezza per chi sceglie di visitare la nostra Isola. La Sardegna si presta naturalmente come scenario unico e irripetibile per ospitare i grandi eventi sportivi e la scelta di sostenere questo appuntamento unico nel panorama nazionale lo conferma”, ha sottolineato il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas.

Giovanni Chessa, Assessore del Turismo, Artigianato e Commercio della Regione Sardegna ha aggiunto: “Il binomio sport e turismo rappresenta  da sempre l’immagine vitale della Sardegna, associata ai valori positivi di ospitalità insiti nella cultura dei sardi. Crediamo nei grandi eventi sportivi come mezzo di promozione e diffusione dell’immagine della nostra Isola, ancor più quando queste manifestazioni hanno una dimensione internazionale ed esclusiva. Siamo perciò soddisfatti di accogliere i campioni del Padel provenienti da tutto il mondo ed offrire a turisti e appassionati di questa disciplina emergente una opportunità unica”.

Angelo Binaghi, presidente della Federazione Italiana Tennis ha dichiarato: “Grazie alla vitalità del movimento e all'azione di supporto della Fit, il Padel in Italia ormai è una grande realtà, non soltanto perché è la disciplina sportiva cresciuta più di tutte ma anche perché può contare sul dinamismo di dirigenti che sanno guardare al futuro. Ora la speranza è che i nostri atleti e le nostre atlete del Padel emulino i risultati eccezionali dei loro colleghi del Tennis e del Beach Tennis. Ci sono tutti gli ingredienti perché questa manifestazione sia un grande successo e contribuisca all'ulteriore crescita del Padel non soltanto in Sardegna ma in tutto il nostro Paese ".

Luigi Carraro, presidente della Federazione Internazionale Padel ha aggiunto: “Il Padel in Italia sta crescendo molto velocemente, come in nessun altro paese. L’assegnazione di questa tappa del World Padel Tour a Cagliari è un premio a tutti coloro che stanno contribuendo a questo autentico boom. Ringrazio la Regione Sardegna che ci ha supportato: il grande Padel mondiale sbarca in una regione straordinaria per la sua bellezza e ospitalità e ringrazio la Federazione Italiana Tennis per quanto ha fatto e continua a fare per promuovere il nostro sport. Adesso ci apprestiamo a vivere questo evento: invito gli atleti a combattere sul campo e, allo stesso tempo, a farlo divertendosi come si divertono, ogni giorno le decine di migliaia di praticanti che hanno scoperto la magia del nostro sport”.

Mario Hernando, direttore generale del World Padel Tour, ha sottolineato: “L'arrivo del World Padel Tour in Italia è un evento lungamente atteso. Tanto la tradizione sportiva italiana, quanto la crescita esponenziale degli appassionati di Padel, meritano un'occasione come questa. La decisa scommessa della Regione Sardegna sugli sport ed eventi internazionali di qualità, insieme al supporto della Federazione Italiana Tennis, della Federazione Internazionale di Padel e degli Organizzatori locali, sono stati elementi determinanti per l’arrivo del World Padel Tour nella splendida Italia".

Attualmente, nel nostro paese, vi sono oltre 1.500 campi affiliati alla FIT con circa 10mila atleti tesserati. Ma l’aspetto più significativo è la stima degli “amateur”: oltre 100mila attivi sull’intero territorio (dati Fit).  

NSA Group, società specializzata in grandi eventi sportivi, ha acquisito i diritti per lo sfruttamento commerciale e l'organizzazione di tutti gli eventi del “World Padel Tour” sul territorio nazionale. 

Marco Gamberale, presidente di NSA Group ha dichiarato: “Il nostro obiettivo è portare, finalmente in Italia, lo spettacolo del migliore Padel del mondo promuovendo lo sport e il nostro territorio. Nel contempo vogliamo avvicinare più persone possibili, in special modo i “giovani” alla disciplina, attraverso l’evento, ma anche valorizzando tutte le attività collaterali organizzate, con il supporto della FIT, della FIP e della Regione Sardegna. Oltre a ciò, come NSA Group, puntiamo a sviluppare e a promuovere l’attività agonistica per proiettare l’Italia ai vertici delle competizioni internazionali. Il Padel non è più un “fenomeno” o un semplice trend sportivo. A conferma di questa tesi vi sono i dati delle visualizzazioni totali in streaming dell’intera stagione del WPT2019 superiori a 60 milioni di views”.

La “formula” del torneo sardo

Il tabellone principale del “Sardegna Open 2020” prevede 28 coppie (maschili/femminili). Nello specifico le prime 22 del ranking mondiale, 2 wild card, e 4 provenienti dalla fase di “previa”. 

- Al Tabellone Principale, potranno accedere direttamente le migliori 22 coppie del ranking WPT + 2 wild card (World Padel Tour).
- Nella Fase di “Previa” potranno accedere, invece, 16 coppie direttamente dal ranking WPT (8 coppie per il circuito femminile) e 8 coppie provenienti dalla fase di “pre-previa.” Questa fase porterà alla individuazione di n.4 coppie inserite poi nel tabellone principale. 
- Alla Fase di “Pre Previa” potranno accedere le successive coppie provenienti dal ranking WPT e 4 wild card (3 per il circuito femminile) scelte in collaborazione con la FIT.

Per seguire tutti gli sviluppi del Sardegna Open 2020 sarà possibile collegarsi al sito ufficiale del Torneo: www.italianopenwpt.com


0 commenti: