Header Ads

Pronto lo "Stade des Lumières" la nuova casa del Lione, impianto moderno e tecnologico

Pronto ad aprire i battenti oggi pomeriggio il nuovo stadio del Lione, impianto super tecnologico costruito per gli Europei di calcio in programma il prossimo giugno.

In attesa di trovare uno sponsor disposto ad acquisire i naming rights, la casa del club del presidente Aulas si chiamerà "Stade des Lumières" (Stadio delle luci).

L'impianto è costato 415 mlioni di euro per 60 mila posti ed è di proprietà del club, l'unico finora in Ligue1.
Il valore dei diritti di titolazione sono stimati in circa 8 milioni di euro annui.

Al suo interno, un decimo dei posti sono riservati ai vip e sono presenti anche  105 skybox, 7 saloni, uno store da 800 mq. e 290 punti vendita.

Il pezzo forte del nuovo stadio è la tecnologia. La struttura è una delle più connesse al mondo dotata di 500 router Wi-Fi in grado di far connettere 25 mila device contemporaneamente, il tutto grazie ai servizi della società di telecomunicazioni francese Orange, che è anche partner di Euro 2016.

Lo stadio sarà aperto tutto l’anno e disponibile non solo per eventi sportivi ma anche per spettacoli e conferenze. La dirigenza del Lione spera di riuscire a triplicare i ricavi derivanti dall'impianto e rintrare tra i top20 club per volume di affari.

Giuseppe Berardi

© Riproduzione riservata

Nessun commento