Header Ads

Champions League : nell'urna di Nyon 4 club tra i primi 5 per ricavi

Senza dubbio la Champions League non è una competizione per poveri. Infatti, tra le squadre qualificate per i quarti di finale ci sono 4 delle prime 5 della graduatoria per fatturato. Grande assente il Manchester United di José Mourinho, eliminato a sorpresa dal Siviglia che è out dalla Top30 della Deloitte Football Money League. 

Le prime otto d'Europa hanno un fatturato complessivo di 3,5 miliardi di euro. Ciò vuol dire che non c'è spazio per le "cenerentole", anche se ad esempio la Roma può essere considerata tale, visto che non accedeva ai quarti da dieci anni per altro sbaragliando nel girone avversarie del calibro di Atletico Madrid e Chelsea. Non il Siviglia che anzi può sopperire al divario economico con una consolidata e trionfante esperienza in Europa League.
La squadra più facoltosa approdata a questa fase della competizione è il Real Madrid, campione uscente. Con i suoi 674,6 milioni di euro di fatturato segue nella classifica europea gli inglesi del Manchester United (676,3). Poi "tutto liscio" fino alla fine della Top5: Barcellona (648,3),Bayern Monaco (587,8) e Manchester City (527,7).

Una breve considerazione va fatta sul Psg di Neymar e Cavani, altra potenza economica che agli ottavi si è dovuta arrendere di fronte all'ostacolo Real Madrid. Negli ultimi sette anni il club di Al-Khelaifi ha speso più di un miliardo senza riuscire ad imporsi in Europa.
A completare la Top10 del fatturato, ci sono Liverpool (424,2) e Juventus (405,7) che hanno scalzato Arsenal (out nei gironi ed ai quarti di finale di Europa League) e Chelsea (fuori contro il Barcellona) che sulla carta avevano una maggiore potenza economica.

Fuori dall'élite dei ricchi la Roma, che nella classifica Deloitte è 24a con 171,8 milioni di euro, e il Siviglia nemmeno presente nella Top30.
Seppure la Champions League si confermi competizione per ricchi, negli ultimi anni soltanto due squadre sono riuscite a sfatare questo tabù partendo da una posizione inferiore alla Top5 e riuscendo a trionfare in finale: l'Inter del "triplete" nel 2010 ed il Chelsea di Roberto Di Matteo nel 2012.

Antonio Alicastro 
@antoal_92

Nessun commento