Header Ads

Endorsement Campioni & Sponsor - Wayne Rooney

A cura di Giuseppe Berardi

Intro
E' il 12 febbraio 2011 e all'Old Trafford di Manchester si sfidano nel derby cittadino United e City. Al minuto 77 il punteggio è fermo sull'1 a 1. Il Manchester United è in possesso della palla, avanza nella trequarti del City con una serie di passaggi rapidi, il gioco si allarga sulla destra dove c'è Nani che stoppa la palla, alza la testa e crossa in area verso Rooney. L'attaccante dei Red Devils si trova più avanti rispetto alla palla, si gira spalle alla porta e, con un gesto atletico favoloso, effettua una rovesciata mandando il pallone all'incrocio dei pali. E' l'apoteosi, lo stadio è in delirio, Rooney corre verso il calcio d'angolo, si gira, alza la testa al cielo, allarga le braccia e chiudendo gli occhi si consegna alla storia del football.
Un anno dopo, nel festeggiare i 20 anni di vita della Premier League, il gol di Rooney viene eletto il più bello in assoluto del massimo campionato di calcio inglese.

Sir Alex Ferguson, manager del Manchester United dal 1986 al 2013, definì il gol in rovesciata di Rooney “il più bello che ho visto segnare all'Old Trafford".


Biografia
Wayne Rooney è nato a Liverpool nel sobborgo di Croxteth il 24 ottobre 1985. Inizia giovanissimo a giocare a calcio e, all’età di 9 anni, entra nelle giovanili dell’Everton. Un ragazzo prodigio, nella stagione 95/96 segna 114 gol in 29 partite; a 15 anni gioca già con gli Under 19 raggiungendo la finale di FA Cup di categoria.
L’esordio tra i professionisti avviene nel 2002 a soli 16 anni contro il Newcastle. Pochi mesi dopo, segna un gol all’ultimo minuto contro l’Arsenal, interrompendo la striscia positiva dei Gunners di 30 gare senza sconfitte. Arsene Wenger a fine partita dichiarò: “Non ho mai visto, da quando sono in Inghilterra, un giovane sotto i 20 anni con così tanto talento come Rooney”. 
Con la nazionale il debutto avviene nel febbraio del 2003 a 17 anni diventando il più giovane calciatore a vestire la maglia dell’Inghilterra. Primato battuto in seguito da Theo Walcott.
In due stagioni con l’Everton il “Wonder Boy”, questo il suo soprannome, colleziona 77 presenze segnando 17 reti.
Nell’estate del 2004, l’attaccante viene acquistato dal Manchester United per la cifra di 39 milioni di euro. Mai nessun club aveva speso così tanto per un ragazzo di appena 18 anni.
Con il Manchester United, Rooney ha vinto 5 volte la Premier League, 3 Coppe di Lega e 4 Community Shield, una UEFA Champions League e una Coppa del mondo per club FIFA. Con i Red Devils alla data di oggi, Rooney ha segnato ben 236 gol in 495 presenze. 
In nazionale le reti sono 50 e fanno del capitano dello United, il marcatore più prolifico dei leoni inglesi. Con la maglia dell’Inghilterra Wonder Boy Rooney ha giocato 107 partite disputando 3 Mondiali e due Europei.




Compensi
Wayne Rooney è il calciatore più pagato della Premier League. La firma sul prolungamento del contratto con il Manchester United, avvenuto nel 2014, garantisce all’attaccante un compenso di 18,9 milioni di euro a stagione.
Secondo la rivista economica americana Forbes, che ogni stila la classifica degli sportivi più pagati, Wayne Rooney è al 34° posto. Tra ingaggio, contratti con gli sponsor e altre attività i compensi del fuoriclasse inglese ammontano a 24,8 milioni di euro. 
Nella Goal Rich List 2015, la classifica annuale dei patrimoni dei calciatori stilata da Goal.com, Rooney occupa la quinta posizione con un flusso totale di entrate nella sua carriera pari a 105 milioni di euro. Il calcolo del patrimonio del singolo giocatore viene realizzato solo su asset identificabili, come l’ingaggio, la lunghezza del contratto, i bonus, gli accordi di sponsorizzazione, le proprietà e altri eventuali business nei quali il giocatore è coinvolto.
Nel 2006, quando aveva 21 ani, Rooney ha firmato un contratto con la casa editrice HarperCollins impegnandosi a pubblicare la sua autobiografia più altri quattro libri in dodici anni. Il valore del contratto è di 5 milioni di sterline più bonus legati alle vendite. Il primo libro dal titolo My Story So Far è stato pubblicato nel 2006, subito dopo la Coppa del Mondo in Germania. Il secondo libro, intitolato The Official Wayne Rooney Annual, è stato scritto per un pubblico di adolescenti. Il terzo libro è stato pubblicato nel 2012 dal titolo My Decade in the Premier League.

Sponsor
Lo sponsor principale di Wayne Rooney è l’azienda di abbigliamento sportivo Nike. Il colosso americano si è accorto subito del potenziale di Rooney mettendolo sotto contratto sin dall’inizi della sua carriera. Il passaggio al Manchester United ha sancito un legame perfetto per l’azienda di sportswear, essendo sia sponsor del club che del giocatore. L’attuale contratto garantisce all’attaccante dello United circa 1,4 milioni di euro a stagione

In questi giorni circolano notizie in merito a un interessamento da parte di adidas nei confronti della stella inglese. Secondo indiscrezioni giornalistiche, la cifra messa sul piatto da adidas per accaparrarsi l’immagine di Rooney, sarebbe tre volte superiore a quella attuale percepita da Nike. 
Un altro top sponsor del calciatore inglese è l’azienda di elettronica coreana Samsung, che ha inserito Rooney nel team Galaxy 11, di cui fanno parte anche Messi e Cristiano Ronaldo: si tratta di una campagna di marketing globale molto visibile soprattutto in prossimità dei grandi eventi calcistici come Europei, Mondiali, Champions League e Olimpiadi.
Il fuoriclasse inglese è anche ambasciatore di NSPCC, organizzazione che si occupa dei problemi dell’infanzia. Rooney è testimonial e presta il suo volto nelle campagne contro la pedofilia e abusi sui minori.
Negli anni precedenti Rooney è stato anche uomo immagine della Coca Cola, ma a seguito di alcuni suoi comportamenti, sia fuori che dentro dal campo, l’azienda americana ha deciso di non rinnovargli il contratto. In particolare Coca Cola non ha perdonato la scappatella extraconiugale del giocatore con una escort e alcuni suoi gesti poco ortodossi davanti alle telecamere durante un match di Premier League. L’accordo con il colosso del settore beverage garantiva al giocatore 600 mila sterline all’anno.

Management
Gli interessi di Wayne Rooney sono curati da Triple S Sports &Entertainment Group. In particolare i contratti della stella del Manchester United sono gestiti direttamente dal Direttore Generale del Gruppo Paul Stretford. Oltre aggli accordi commerciali, il gruppo segue anche le attività di marketing sui social network.

Social Media
Nell’Ottobre del 2014 Wayne Rooney è stato il primo calciatore della Premier League a raggiungere i 10 milioni di follower su Twitter. Ad oggi i fan che seguono il capitano dello United sono ben 12,1 milioni.
Nel 2012 a seguito di alcuni tweet publicitari riguardanti Nike apparsi sul profilo Twitter di Rooney, l'Authority pubblicitaria inglese ha espulso la campagna del colosso dell'abbigliamento sportivo dal social network, perché utilizzava dei tweet personali senza indicare che si trattava di messaggi pubblicitari veri e propri. 
Nike Uk si è difesa sostenendo che è noto che i due calciatori (il caso ha interessato anche Jack Wilshire) sono sponsorizzati dall'azienda e che i due sono liberi di commentare sui loro "obiettivi per il 2012" sulla base dei giudizi e delle domande dei fan. Inoltre Nike ha fatto presente che l'hashtag fa riferimento diretto all'azienda e allo slogan della campagna, in modo tale da non indurre incertezze sulla loro natura di messaggi pubblicitari. 
Tali giustificazioni non sono state ritenute soddisfacenti dall'Advertising Standards Authority ribadendo che gli elementi non sono sufficientemente espliciti per l'utente medio di Twitter che legge velocemente decine di tweet al giorno.
Su Facebook i like sono invece 25,4 milioni.


Celebrity DBI – Repucom
Il Celebrity DBI è un servizio attivato da Repucom per misurare in che modo vengono percepiti oltre 6.500 personaggi famosi (atleti, star televisive, cinematografiche e musicali, business leader e personalità politico-istituzionali) da oltre 1,6 miliardi di persone fra i 13-69 anni in 15 mercati (Europe: Germany, France, Italy, Spain, United Kingdom. Americas: Argentina, Brazil, Mexico, United States. Asia: Australia, China, India, Japan, Turkey, Russia).
In particolare il Celebrity DBI valuta il potenziale commerciale delle celebrità analizzando 8 diverse dimensioni, che sono: awareness, appeal, breakthrough, trendsetter, influence, trust, endorsement e aspiration.

La notorietà globale (ad eccezione dei mercati Messico e Turchia) di Wayne Rooney è al 54%. Nel Regno Unito questa percentuale sale al 95%, facendo della stella del Manchester United, una delle celebrità più famose oltre manica.
Altri paesi dove si registra un valore superiore alla media sono la Cina (66%),  l'Italia (65%), la Germania (63%) e la Spagna (61%). 
La percentuale più bassa, solo 18%, si registra negli Stati Uniti. 

Per quanto riguarda l'appeal, Rooney è conoscuto maggiormente dai maschi e il suo indice di gradimento è al 64%. 
L'attenzione sui mezzi di informazione (Breakthrough) e la capacità di essere notato raggiunge un valore medio del 59% e, anche in questo caso, la differenza riguarda il genere, con un’attenzione maggiore prestata dai maschi.
  
Il 62% delle persone esprime Fiducia nei confronti del giocatore dello United, delle differenze si evidenziano tra le fasce di età: al crescere dell’età diminuisce la percentuale di coloro che esprimono fiducia. (69% tra i 16 e i 34 anni; 58% per chi ha più di 35 anni).

Aspiration e Influenza sono gli attributi con le valutazioni più elevate 73% e 74%, senza differenze tra le fasce di età e il genere.

Giuseppe Berardi
berardigiuseppe@gmail.com

Nessun commento