Header Ads

La società Unicusano Fondi Calcio in Lega Pro: la prima squadra professionistica di una università italiana

Nei giorni scorsi il Consiglio Federale della FIGC ha comunicato i nomi delle 60 società ammesse a disputare il campionato di Lega Pro. Tra queste c'è anche l'Unicusano Fondi Calcio, la prima squadra professionistica di una università italiana.

Con l'acquisizione della società di calcio di Fondi avvenuta nel 2014, l’Università Niccolò Cusano ha scelto di informare e sensibilizzare attraverso lo sport sul ruolo importante che riveste la Ricerca Scientifica.

“La ricerca scientifica, rappresentata dalla nostra squadra, ha bisogno di un grande palcoscenico. La nostra squadra ogni settimana non scenderà in campo solo per vincere una partita di calcio ma per portare un messaggio nobile e importante, quello del sostegno alla ricerca scientifica e a chi soffre” dice il fondatore della Cusano Stefano Bandecchi.

Anche il commento del direttore generale Stefano Rannucci esprime tutto il suo orgoglio: “Un traguardo bellissimo. Sono onorato, ed è per me una grande responsabilità far parte di questo progetto con la prima squadra di calcio di proprietà di un’università a disputare un campionato di calcio professionistico. L’Università Niccolò Cusano ed il patron Stefano Bandecchi hanno guardato lontano ed ora avremo la possibilità di trasmettere ancora più forte il nostro messaggio di sostegno alla ricerca medico scientifica. Non scenderemo mai soli in campo e in palio, almeno per noi, non ci saranno soltanto i tre punti”.

Giovedì 11 agosto verranno stilati i calendari dei tre gironi della Lega Pro, l'Unicusano Fondi Calcio è stata inserita in quello C, quello sud. Un girone impegnativo con molte compagini che puntano a tornare in alto nel calcio italiano, ma l'Unicusano è attrezzata per competere e lottare sul campo ma anche contro le malattie.

A 10 anni dalla sua fondazione l'Università Niccolò Cusano può festeggiare con l'approdo in Lega Pro un importante traguardo sportivo.






Nessun commento