Header Ads

Le donne americane più potenti e influenti nel mondo dello sport


Il mondo dello sport è stato dominato per decenni da uomini, sia a livello competitivo che manageriale; negli ultimi anni, però, ci sono state alcune donne, in grado di entrare a far parte di questo mondo.

La rivista Forbes ha stilato una lista delle 25 donne più potenti nel mondo dello sport.

La prima di queste è Michele Roberts, la direttrice della National Basketball Players Association. La Roberts è stata la prima donna a guidare un’associazione di atleti a livello professionistico nel Nord America. Michele Roberts ha 62 anni e dopo essersi laureata come avvocato dalla prestigiosa scuola UC Berkeley Law, ha deciso di lavorare per la compagnia Skadden Arps. Ora è un elemento fondamentale nella rappresentazione degli interessi di circa 350 giocatori di basket in NBA ed oltre $3 miliardi in distribuzioni di salari all’interno della lega.

La Roberts può essere di grande ispirazione per molte aspiranti dirigenti nel mondo dello sport; a seguirla c’è Lesa France Kennedy, amministratore delegato della International Speedway Coorporation, e vicedirettore della NASCAR. La Kennedy controlla 13 tra i maggiori circuiti statunitensi, oltre ad essere un membro fondamentale all’interno del consiglio di amministrazione del conglomerato multimiliardario NASCAR. È la nipote di Bill France Sr., che ha fondatore la medesima compagnia nel 1948, ed è la figlia di Bill France Jr., il quale è stato amministratore in NASCAR dal 1972 al 2000. La Kennedy è stata responsabile per il rinnovo di $400 milioni della Daytona International Speedway, trasformandola così nell’unico stadio di sport motoristico.



La terza donna sulla lista è anche l’atleta femminile più pagata al mondo: Serena Williams. Dopo aver vinto 23 titoli del Grande Slam, incluso l’Australian Open del 2017, durante la quale era già incinta, è riuscita ad incassare ben $84 milioni durante la sua carriera, circa $50 milioni in più rispetto a qualunque altra tennista. La lista dei suoi sponsor include Intel, Tempur-Pedic, Audemars Piguet, Beats by Dre, Gatorade, JP Morgan Chase, Nike e Wilson. Recentemente, ha anche iniziato a fare parte del consiglio di amministrazione di SurveyMonkey ed è stata una delle prime celebrità ad investire nella compagnia UFC nel 2016.

Successivamente, nella lista si trova Christine Driessen, vicepresidente e direttore finanziario del gigante televisivo ESPN. La Driessen deve amministrare una compagnia con un valore di corca $40 miliardi, e per fare in modo che ciò avvenga correttamente, si occupa di creare piani finanziare strategici, iniziative di programmazione, e nuovi investimenti.

A seguire troviamo Val Ackerman, che dopo essere diventata primo presidente della WNBA, ha deciso di essere commissario per la Big East Conference nel 2013, essendo così considerata una delle persone più potenti negli sport collegiali statunitensi.

La numero 6 di questa lista, è a dir poco un’icona globale, ed una figura storica del tennis: Billie Jean King. È stata la fondatrice della Women’s Tennis Association e della Women’s Sports Foundation.

Nella top 10 di questa lista, c’è anche un ex-segretario di stato degli Stati Uniti. Infatti, Condoleezza Rice è stata nominata come membro della commissione NCAA di basket collegiale durante il mese di ottobre.

Jeanie Buss, invece, viene considerata come la donna più potente nel mondo del basket professionistico; la Buss è diventata presidente dei Los Angeles Lakers alla morte del padre Jerry Buss, nel 2013.

A seguire Jeanie Buss, troviamo Michelle Wilson, che dopo essere stata direttrice del marketing per la United States Tennis Association, ha deciso di lavorare in WWE, compagnia quotata in borsa con un valore di circa $2.6 miliardi; anche per questo viene considerata come una delle persone più innovative nel mondo del marketing attuale.

A chiudere la Top 10 della lista c’è Kim Ng, vicepresidente delle operazioni per la Major League Baseball. La Ng è famosa nel mondo dello sport per le sue abilità manageriali.

La lista continua con le seguenti donne, le quali stanno creando una rivoluzione all’interno dell’industria dello sport:

11. Dawn Hudson – vicepresidente e direttrice del marketing per la NFL
12. Pamela El – vicepresidente esecutivo e direttrice del marketing per la NBA
13. Sandy Barbour – direttore atletico alla Penn State University in Pennsylvania
14. Amy Brooks – presidente del team marketing e di operazioni innovative in NBA
15. Sheila Johnsons – proprietario dei Washington Mystics, Wizards e Capitals\
16. Katrina Adams – presidente della United States Tennis Association
17. Lisa Borders – presidente della WNBA
18. Lisa Friel – membro del consiglio speciale per le investigazioni in NFL
19. Angela Ruggiero – amministratore delegato e cofondatrice di Sports Innovation Lab
20. Becky Hammon – assistente allenatore per i San Antonio Spurs
21. Jessica Mendoza – analista sportiva ad ESPN
22. Laura Gentile – vicepresidente di ESPNW
23. Katie Blackburn – vicepresidente dei Cincinnati Bengals
24. Kathy Carter – presidente della compagnia Soccer United Marketing
25. Erika Nardini – amministratore delegato per Barstool Sports
26. Heidi Browning Pearson – vicepresidente e direttrice del marketing per la NHL
27. Joni Comstock – vicepresidente del campionato e amministratrice in NCAA
28. Doris Burke – analista televisivo per ESPN e ABC
29. Mary Ann Turcke – presidente di NFL Digital Media e NFL Network
30. Angelina Lawton – amministratore delegato di Sportsdigita


La lista stilata da Forbes comprende 13 donne laureate in prestigiose istituzioni come Harvard, Duke, Stanford, e Northwestern; e rappresentano effettivamente una minoranza in un ambiente dominato da uomini. Nonostante la situazione sia decisamente migliorata durante l’ultimo ventennio, ci sono ancora molte barriere da oltrepassare. Degli oltre 450 college di prima divisione in NCAA e delle quattro organizzazioni sportive professionali più importanti, meno del 10% hanno donne al comando. E le percentuali riguardanti altre professioni all’interno dell’industria dello sport sono ugualmente basse.

In conclusione, la lista è stata stilata tenendo da 7 individui, che hanno considerato vari elementi come metrica quantitativa, sfera di influenza e impatto. Questo panel è composto da:

- Jed Hughes – leader globale per la pratica dello sport alla Korn Ferry International
- Megan Kahn – direttore esecutive della Alliance of Women Coaches
- Richard Lapchick – direttrice dell’Institute for Diversity and Ethics in Sport
- Deborah Slaner Larkin – ex-amministratore delegato della Women’s Sports Foundation
- Patti Phillips – amministratore delegato di Women Leaders in College Sports
- Carolyne Savini – direttore manageriale alla Turkney Sports & Entertainment
- Glenn Wong – professoressa di diritto sportivo alla Arizona State University
- Katy Young – associato alla pratica sportiva di Witt/Kieffer

Le donne che sono riuscite a far parte della lista finale sono state scelte tra oltre 100 candidati che hanno avuto un impatto fondamentale, sia a livello finanziario che dimostrativo, nel mondo dello sport, durante l’ultimo ventennio.

Cheyenne Lolita Sala
Visualizza il profilo di Cheyenne Lolita Sala su LinkedIn
© Riproduzione riservata

Nessun commento