Header Ads

Renzo Rosso, patron di Diesel e del Bassano Virtus intenzionato a rilevare il Vicenza Calcio

Attraverso un'intervista rilasciata a "Il giornale di di Vicenza", Renzo Rosso, patron della nota azienda d'abbigliamento Diesel e del Bassano Virtus 55 Soccer Team, club di Serie C, ha rivelato l'intenzione di voler rilevare il Vicenza Calcio, facendo un'unione con il Bassano. 

Non utilizziamo il termine fusione perchè lo stesso Rosso ha detto che la parola "unione" rende meglio l'idea del progetto che ha in mente. Ovvero creare un'unica società di calcio di Vicenza, che giocherà al Menti e con i colori bianco-rosso, ma con il titolo sportivo del Bassano, il quale è tutt'ora  impegnato nei play-off per la promozione in Serie B.

Rosso essendo già proprietario del club giallo-rosso non può presentare un'offerta durante la gara d'asta, ed è per questo che lo scorso 12 maggio ha presentato un'offerta d'acquisto "extra asta" con relativo assegno circolare e le condizioni per cui sarebbe pronto a rilevare la Lane.



I tifosi bianco-rossi hanno già manifestato il proprio entusiasmo in merito a questa opportunità, in quanto il club finalmente avrebbe alle spalle una proprietà solida, mentre la tifoseria giallo-rossa ha esternato il proprio malcontento in quanto il club sparirebbe dal panorama calcistico. Il fatto che il Bassano sia appunto impegnato nella lotta promozione attraverso i play-off, ha fatto storcere il naso in merito alle tempistiche con cui sia emersa questa notizia.

Altro elemento da considerare è che la FIGC consente la fusione tra due club quando essi appartengono a due comuni confinanti, mentre nella fattispecie tra Bassano e Vicenza c'è una distanza di circa 30 km. In merito a tale aspetto nel recente passato vi è stato un caso similare, ovvero la fusione tra S.P.A.L e Giacomense, con quest'ultima che apparteneva al Comune di Masi San Giacomo situato a circa 19 km da Ferrara.

Fabrizio Tarzia

fabriziotarzia@gmail.com
Visualizza il profilo di Fabrizio Tarzia su LinkedIn
© Riproduzione riservata

Nessun commento